lunedì 3 Ottobre 2022
HomeAttualitàNubifragio a Venezia, caduti frammenti del campanile di San Marco

Nubifragio a Venezia, caduti frammenti del campanile di San Marco

Venezia. Venezia è stata colpita nella tarda mattinata da un forte nubifragio , con raffiche di vento così forti da rovesciare anche i tavolini all’aperto e gli ombrelloni dei caffè in piazza San Marco. La bufera di vento e pioggia ha addirittura provocato il distacco di frammenti di mattoni dalla torre del campanile di San Marco. Sul posto stanno intervenendo i vigili del fuoco per tutte le verifiche statiche necessarie ma al momento non vi sarebbe alcun pericolo

Momenti di paura anche al Lido di Venezia, dove il vento ha danneggiato molte strutture all’aperto.

Tutto il Veneto è alle prese già dalla scorsa notte con temporali anche di forte intensità, che hanno causato locali allagamenti. Numerose le strade interrotte per la caduta di alberi. Danni anche negli stabilimenti balneari. In alcune aree della provincia di Verona sono caduti oltre 20 millimetri di pioggia in poche ore. Al momento non risultano danni alle persone

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti