mercoledì 19 Gennaio 2022
HomeAttualitàOttaviano. Soppressione Giudice di Pace, appello dell'associazione forense

Ottaviano. Soppressione Giudice di Pace, appello dell’associazione forense

OTTAVIANO. Soppressione Giudice di Pace a Ottaviano, l’appello dell’associazione forense “Pasquale Cappuccio”.

L’associazione forense ” Pasquale Cappuccio ”  di Ottaviano, in ordine alla questione della soppressione dell’ufficio del Giudice di Pace di Ottaviano,  è  stata sempre  in prima linea  attivandosi, anche al fianco del Consiglio dell’ordine degli Avvocati , per sensibilizzare gli enti comunali interessati al fine di consorziarsi e mantenere l’ufficio nel territorio del Comune di Ottaviano.

Purtroppo per vicende amministrative prima del Comune di Ottaviano, poi quello di Terzigno, nulla si è potuto fare, nei termini di legge. Come prima anche oggi , vista  la disponibilità del Ministro competente , come dichiarato dal Presidente del Consiglio dell’ordine degli Avvocati di Nola, l’avvocato Urraro,  a permettere, salvo disponibilità degli enti interessati, a mantenere l’ufficio del Gdp nel territorio del comune di Ottaviano, l’associazione forense “Pasquale Cappuccio”, come deliberato dall’assemblea degli iscritti, intende  porre in essere tutte le iniziative utili affinché l’ufficio del Giudice di Pace di Ottaviano resti nel comune di Ottaviano quale  presidio  di legalità sul territorio e non solo,  anche  come volano dell’economia locale .

Pertanto, come rappresentato, in occasione dell’incontro avuto in precedenza con gli organi istituzionali locali,   l’associazione si rende disponibile  ad ogni forma di collaborazione,  a far si che tale ufficio resti nel territorio ottavianese ed invita, ancora una volta i rappresentanti dell’istituzioni locali a fare il possibile affinché ciò avvenga.

Il presidente Francesco Antonio Ragosta

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti