venerdì 1 Dicembre 2023
HomeAppuntamentiPAESTUM CAT SHOW, LA MOSTRA INTERNAZIONALE FELINA II EDIZIONE

PAESTUM CAT SHOW, LA MOSTRA INTERNAZIONALE FELINA II EDIZIONE

Expo e gara di bellezza tra i gatti più belli e rari del mondo per il Best in Show – 3 novità dell’edizione 2023: i Contest Special per gatto Blu, Nero e Tigrato. 23 e 24 settembre 2023 NEXT Ex Tabacchificio Località Cafasso – Capaccio Paestum (Salerno) – “Guardare un gatto è come guardare il fuoco: si rimane sempre incantati!” Giorgio Celli

PAESTUM (Salerno). Sarà ancora una volta la Città dei Templi ad ospitare la Mostra Internazionale Felina “Paestum Cat Show”, promossa dall’ANFI, l’Associazione Nazionale Felina Italiana – Sezione Campania, in programma sabato 23 e domenica 24 settembre 2023, presso l’Ex Tabacchificio NEXT.

Due giorni di Expo in cui poter ammirare i gatti più belli, rari e affascinanti del mondo, e le razze pregiate che disputeranno i Campionati Internazionali ed Europei di bellezza. Tutti i gatti saranno esposti al pubblico, descritti per razza e fatti sfilare in passerella durante il Best in Show.

Sarà possibile ammirare il gigante e maestoso Maine Coon, il magico Orientale, il nudissimo Sphynx, il British, per non parlare delle razze a pelo lungo per antonomasia come il Persiano, il Ragdoll ed il Sacro di Birmania. Non solo pelo lungo però, perché in mostra ci saranno anche il felino Bengala che ricorda il suo cugino leopardo asiatico e il Blu di Russia con i suoi occhi verde smeraldo. E ancora Abissini, American Curl, Shorthairs, Certosini, Devon Rex, Egyptian Mau, Exotic, Kulian Bobtail, Neva masquerade, Norvegesi delle Foreste, Siamesi, Siberiani, Singapura, Snowshoe,Sphynx, gatti di Casa.

Saranno presenti molti cuccioli di tutte le razze che verranno più volte fatti sfilare in passerella.

“Saranno due giorni di pura bellezza e raro fascino in una struttura fantastica, come il NEXT di Paestum. L’edizione 2023 si apre con un’importante novità, perché il pubblico potrà assistere non solo ai Best in Show pomeridiani, che si svolgeranno il sabato alle ore 16 e la domenica alle ore 15.30, ma anche alle tre competizioni dedicate a 3 sezioni speciali: il Blu Special Prize, il Paestum Special Black (i gatti blu e neri che concorreranno sabato) e il Ring Best Tabby Pattern (i tigrati, il cui contest è in programma domenica) – sottolinea Fernanda Dalila Longo, presidente ANFI Campania – Desidero ringraziare il Sindaco di Capaccio Paestum e l’Amministrazione Comunale sempre al nostro fianco. Un ringraziamento speciale anche a tutti gli allevatori che arrivano da tutta Italia e dall’Europa e ai giudici internazionali, che percorrono migliaia di chilometri per essere presenti al Cat Show. Il nostro obiettivo è sviluppare anche al Sud la filiera del gatto e incentivare soprattutto la cultura e l’amore per gli animali. E poi uno special thanks anche alla scuola di ballo Motus Danza di Carmela D’Angelo che, con le sue coreografie, accompagna l’esposizione e a tutto il gruppo organizzativo dell’ANFI Campania: la Vice Presidente Alessia Lombardo, il Segretario Giosuè Cerrato e il Tesoriere Paolo Raia».

Il Paestum Cat Show sarà aperto al pubblico dalle ore 10 alle 19, con ultimo ingresso alle ore 18. Sarà possibile assistere al lavoro dei giudici di gara, confrontarsi con gli allevatori sulle razze o semplicemente trascorrere un week end all’insegna della bellezza e del rispetto per gli amici a quattro zampe.

L’esposizione, manifestazione ufficiale del “Libro genealogico del gatto di razza”, nasce sotto l’egida ANFI e FIFe (Fédération International Féline).

La finalità di ANFI Campania è incrementare la cultura, la conoscenza e la salvaguardia delle varietà di razze feline, disciplinando l’allevamento del gatto e promuovendo il benessere, lo sviluppo, il miglioramento, la tutela e la conservazione di tutte le razze e varietà. Imparare a conoscere il gatto, quindi, oltre i pregiudizi e i vecchi clichè secondo cui sarebbero animali incapaci di affezionarsi alle persone.

Per vincere titoli i gatti saranno confrontati con lo standard di razza, definiti in Italia dal Disciplinare del Libro Genealogico del Gatto di Razza del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali.

All’interno anche diversi stand con accessori tecnici, o per una corretta alimentazione, giochi e accessori per i gatti, dipinti, accessori per la casa e lo svago aventi per tema il gatto, oggetti difficilmente trovabili nei negozi.

“Siamo molto orgogliosi che sia proprio Paestum ad ospitare l’esposizione internazionale per il secondo anno consecutivo – insiste Fernanda Dalila Longo – L’Expo si associa anche ad un mission sociale importante, perché parte dei proventi sarò destinato a supporto delle colonie feline, per l’acquisto di crocchette e medicinali. Si respira grande fermento in questi giorni, soprattutto per la cerimonia di apertura, prevista per sabato alle ore 10, con il coinvolgimento anche delle autorità cittadine. Paestum, con la sua città antica, è riconosciuta nel mondo per l’area archeologica di grande pregio, culla delle prime civiltà della Magna Grecia. Oltre l’aspetto storico-architettonico, si caratterizza sempre di più anche centro di promozione culturale. Con l’Expo felina del “Paestum Cat Show” diventa centro propulsore e paladina nella difesa e salvaguardia degli animali.

INFO

BENVENUTI

segreteria@anfi-campania.it

expo@anfi-campania.it

COS’È L’ANFI

L’Associazione Nazionale Felina Italiana (ANFI) nasce nel 1997 ereditando il ricco patrimonio della Federazione Felina Italiana (FFI), i cui fondatori hanno iniziato ad operare per la diffusione dell’amore e della cura per il gatto fin dalla seconda metà degli anni ’30.

L’ANFI è stata la prima Associazione che ha ottenuto il riconoscimento da parte dello Stato Italiano (1997) e dal 2005 cura la tenuta del “Libro Genaologico del Gatto di Razza” sotto la vigilanza del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali (MIPAAF) secondo quanto stabilito dal relativo Disciplinare e dalle Norme Tecniche, recentemente riviste ed approvate con il D.M. 12953 del 13.10.2008.

L’ANFI aderisce alla Associazione Internazionale Felina (FIFe), alla cui fondazione partecipò nel 1949 insieme Federazione Felina Francese (FFF) e alla Reale Società Felina delle Fiandre quando ancora si chiamava Società Felina Italiana.

Per il conseguimento dei propri fini istituzionali l’Associazione:

a) regola e controlla la produzione e l’allevamento dei gatti di razza pura con particolare riguardo alle esigenze della felinotecnia italiana;

b) cura la tenuta dei Libri Genealogici, istituiti ai sensi del Decreto legislativo 30 dicembre 1992 n. 529, in armonia con le norme comunitarie ed internazionali sulla base degli appositi disciplinari approvati dal Ministero per le politiche agricole, alimentari e forestali;

c) provvede alla tenuta e agli aggiornamenti degli elenchi dei giudici ed eventuali altri specialisti della felinotecnia e ne cura la preparazione tecnica e l’aggiornamento culturale;

d) promuove, riconosce, approva, patrocina esposizioni, raduni in Italia e all’estero intesi anche a favorire la conoscenza, la valorizzazione e la selezione dei prodotti dell’allevamento nazionale e ne stabilisce i regolamenti. Puo’ procedere anche ad organizzare direttamente o indirettamente esposizioni o altre manifestazioni ufficiali del Libro Genealogico sulla base di apposito disciplinare approvato dal Ministero per le politiche agricole;

e) promuove studi, ricerche e iniziative rivolti allo studio, al miglioramento, al benessere e alla diffusione delle razze feline;

f) esercita ogni altra funzione che le sia demandata da leggi e da disposizioni emanate dalle competenti Autorità.

COME RAGGIUNGERE IL NEXT:

IN AUTO

Autostrada A3 SA-RC

Uscita BATTIPAGLIA

Proseguire in SS18 per 17 km direzione Paestum

Prendere uscita CAFASSO

IN TRENO

Stazione FS Capaccio-Roccadaspide

Stazione FS di Paestum

In alternativa Stazione di Agropoli

IN AEREO Aeroporto di Napoli Capodichino (100 km)
(U. S. Dott.ssa Barbara Landi)

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche