lunedì 26 Settembre 2022
HomeCronacaPasqua agli arresti, relazione osteggiata: botte da orbi e numeri al lotto...

Pasqua agli arresti, relazione osteggiata: botte da orbi e numeri al lotto

NAPOLI-VOLLA. Pasqua agli arresti per una relazione osteggiata. Lui, lei e l’altro, ma non è un triangolo perché “l’altro” questa volta è il padre della ragazza, che si è opposto alla relazione sentimentale di sua figlia. Ed è scoppiata la rissa.

Tutto si è consumato in poco tempo nel corso della notte scorsa nel quartiere di Poggioreale, nella periferia est di Napoli. I carabinieri del nucleo radiomobile di Napoli, insieme ai colleghi della stazione di Poggioreale, hanno arrestato per rissa tre uomini: Antonio Palladino, 18 anni, Roberto Palladino, di 43 anni di Casalnuovo e Mario Levante, 54 anni, di, Volla. I militari, allertati da una telefonata al numero di emergenza, sono intervenuti per sedare una violenta rissa che coinvolgeva i tre uomini, scoppiata in via Stadera. Dalle testimonianze in seguito raccolte, sembra che la lite sia scaturita a causa di un’osteggiata relazione sentimentale tra il 43enne Roberto Palladino e la figlia del 54enne di Volla, Mario Levante. Quest’ultimo, tra l’altro ha riportato un trauma cranico e contusione all’anca e femore sinistro, soccorso dai medici del 118 è stato giudicato guaribile in 6 giorni. Per tutti e tre gli uomini sono scattate le manette ai polsi, attualmente sono agli arresti domiciliari in attesa del rito direttissimo.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti