giovedì 18 Aprile 2024
HomeCronacaPoliziotto morto, appello della sorella: "Il suo sacrificio non sia dimenticato"

Poliziotto morto, appello della sorella: “Il suo sacrificio non sia dimenticato”

NAPOLI. L’appello di Nella Apicella, la sorella del poliziotto Pasquale, morto in uno scontro d’auto con dei rapinatori.

“Ai miei amici di Facebook che stanno condividendo il nostro dolore vi chiedo un aiuto a condividere queste mie parole affinché arrivino al cuore di chi farà giustizia per l’amore nostro. Che si possano calare nei panni della moglie che non avrà più una spalla forte e il suo compagno di vita. Che si possano calare nei panni di un bambino di 6 anni che dice dov’è babbo, quel babbo che purtroppo noi non possiamo più dargli. In una bimba di appena 4 mesi che non conoscerà il suo babbo e il cuore grande che aveva ma gli rimarranno solo delle foto. Che si calino nei panni dei nostri genitori che l’hanno cresciuto con tanto amore e sacrifici e sono bastati pochi secondi per portarglielo via per sempre. Che si calino in noi le sue sorelle che non abbiamo più quel fratello maschio che è sempre li pronto a proteggerti,e questa volta noi non abbiamo potuto far niente per proteggerlo. Vi prego mettetevi nei miei panni che non avrei mai pensato che ai miei 29 anni ho dovuto dargli l’ultimo bacio in un obitorio li disteso che ha dato la sua vita per la giustizia e per far rispettare la legge. Vi prego fate in modo che il suo sacrificio non sia dimenticato e non sia stato invano per tutti noi e quelli che come mio fratello hanno creduto nella giustizia. Per noi nulla tornerà più come prima e questi sorrisi li hanno spenti non fateci morire per la seconda volta. Vi prego.”

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche