martedì 28 Maggio 2024
HomeArte & CulturaPresentazione del libro ‘Per una mistica del vivere insieme’ e inaugurazione della...

Presentazione del libro ‘Per una mistica del vivere insieme’ e inaugurazione della mostra ‘Codici sensibili’ a Trecase

Venerdì 19 aprile 2024 alle ore 18,30 a Trecase in Via Regina Margherita n.68 nella biblioteca “Michele Prisco” dell’oratorio “don Giuseppe Tortora” del Santuario Diocesano “S. Maria delle Grazie e San Gennaro” retto da don Antonio Ascione, si è svolta la presentazione del libro PER UNA MISTICA DEL VIVERE INSIEME” GIUSTIZIA, FRATERNITÀ E AMICIZIA SOCIALE – Editrice EFFATÀ 2022.

L’iniziativa, che rientra nell’ambito del ciclo degli incontri Gli amici silenziosi parlano dell’anima, è promossa dall’associazione culturale Prometeo e il Santuario Diocesano “S. Maria delle Grazie e San Gennaro” Trecase in collaborazione con il Liceo “Giorgio de Chirico” di Torre Annunziata, le associazioni: Ce.P.S.A.V. e Ganesh, e il Patrocinio morale di: Comune di Trecase, Fondazione Nazionale di Studi Tonioliani Campania, Ordine dei Giornalisti Campania, UCID Napoli e Campania e UCSI Campania.

L’evento è stato introdotto da Francesco Manca, Presidente dell’associazione culturale Prometeo. Dopo i saluti di Raffaele De Luca, Sindaco di Trecase, Presidente dell’Ente Parco nazionale del Vesuvio; Rosalba Robello, Dirigente Scolastico Liceo “Giorgio de Chirico” – Torre Annunziata; Vincenzo Cirillo, Consigliere delegato alla Promozione del Territorio e all’Agricoltura della Città Metropolitana di Napoli; seguono gli interventi di: Felicio Izzo, Presidente A.P.L.I.; Don Salvatore Purcaro, Teologo e degli Alunni del Liceo “Giorgio de Chirico” Torre Annunziata. Intermezzo musicale con Simone Pagano.  Presente l’autore del libro don Antonio Ascione, Parroco del Santuario Diocesano “S. Maria delle Grazie e San Gennaro” Trecase.

La presentazione del libro è stata anche occasione per l’inaugurazione della mostra di Arte figurative “Codici sensibili – L’Etica dell’umano sentire” a cura di Felicio Izzo e Crescenzio D’Ambrosio.

La mostra resterà aperta da sabato 20 aprile a mercoledì 01 maggio 2024 dalle ore 19,00 alle ore 21,00.

Il libro di don Antonio Ascione intende mettere in pratica l’arte della convivenza e della fraternità. “Lo smarrimento e le fragilità dell’umanità di questo nostro tempo così inquieto chiedono ai cercatori di senso una nuova sensibilità. I “credenti che pensano” non possono restare insensibili di fronte alle patologie del nostro mondo, ma sono invitati a mettere in campo le ragioni di una passione più decisa e motivazioni forti, allargando lo sguardo su scenari futuri che siano forieri di modi di vivere sostenibili per tutti. O ci salviamo insieme o non si salverà nessuno. È necessario, perciò, realizzare buone pratiche di incontro, di dialogo, di solidarietà e di amicizia tra uomini, donne, popoli e religioni. La riscoperta dell’ideale di una fraternità, il cui punto di forza è il ritrovamento della bellezza dell’avere cura per l’altro e di avere a cuore l’altro, è la via antropologica, oltre che evangelica, nella quale riemerge la prospettiva delle ragioni per cui vivere. Papa Francesco ha suggerito l’immagine della “carovana solidale”, dove tutti si prendono sottobraccio e camminano insieme, come in un “santo pellegrinaggio” dell’umanità che attraversa questa tormentata storia per raggiungere una meta. Ne nasce una sorta di “mistica” della fraternità di uomini e donne che mettono in pratica l’arte della convivenza: giustizia, fraternità, amore sociale sono il bagaglio di questo santo viaggio e allo stesso tempo il rimedio per sanare le ferite della nostra umanità”.

“ANTONIO ASCIONE (1962), presbitero della Chiesa di Napoli, è professore ordinario presso la Pontificia Facoltà Teologica dell’Italia Meridionale, Sez. S. Tommaso, dove insegna Filosofia contemporanea e Antropologia religiosa, e professore invitato presso l’Istituto Superiore di Scienze Religiose “Donnaregina” di Napoli, dove tiene corsi di Filosofia teoretica. È autore di numerosi saggi e articoli in ambito filosofico, teologico e antropologico su riviste specializzate di filosofia e teologia. Alla ricerca e all’insegnamento accademico unisce il servizio della predicazione e della formazione dei laici nel campo dell’impegno sociale”.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche