mercoledì 25 Novembre 2020
Home Cronaca Reati ambientali, i vigili denunciano imprenditori

Reati ambientali, i vigili denunciano imprenditori

SAN GIUSEPPE VESUVIANO. Gli agenti della Polizia Municipale, diretti e coordinati dal Comandante Ciro Cirillo, hanno effettuato, nell’ambito dell’attività di contrasto all’illecito abbandono di rifiuti speciali, nuovi controlli a diverse aziende e disposto ulteriori accessi presso fabbriche artigianali di tessuti e
negozi della città.


L’attività svolta ha avuto quale epilogo la contestazione di numerose violazioni e/o la
segnalazione all’Autorità Giudiziaria per violazione di norme dettate dal D. Lgs. 152/2006
(smaltimento illecito di rifiuti), per violazione di norme dettate dal D.Lgs. 81/08 (norme sulla
sicurezza) e dal D.P.R. 380/01 (Testo unico in materia edilizia), nonché per l’impiego di
lavoratori non inquadrati e privi di permesso di soggiorno.
In particolare, la Polizia Municipale ha eseguito accessi presso aziende artigianali gestite da
cittadini di nazionalità italiana, cinese e bengalese, ove ha riscontrato, ancora una volta, la
totale commistione fra laboratori ed abitazioni, in violazione delle normative urbanistiche,
delle misure di prevenzione in materia di sicurezza del lavoro, delle norme in materia igienico
sanitaria e delle norme che vietano lo sfruttamento di manodopera clandestina, constatando
la presenza di rifiuti pronti ad essere smaltiti illecitamente.
Nella maggior parte dei casi, all’interno dei laboratori sottoposti a verifica sono state
riscontrate camere da letto con servizi igienici adiacenti, destinate ad ospitare lavoratori spesso
non regolarmente assunti. Sono stati, inoltre, rinvenuti scarti di tessuti racchiusi in sacchi in
plastica pronti per essere smaltiti senza che l’impresa fosse in possesso della idonea
documentazione di identificazione. In tale contesto, è stato eseguito il sequestro di due
fabbriche tessili ubicate in via Mattiuli e di due fabbriche tessili in via Nappi. Per i titolari è
scattato il deferimento all’A.G. per deposito abusivo di rifiuti e per impiego di personale non
regolarmente assunto, per sfruttamento della manodopera clandestina, per varie violazioni al
D.Lgs. 81/08 (norme di sicurezza) e deposito abusivo di rifiuti.
Al termine dell’operazione, il Comando di Polizia Municipale ha reso noto che, in linea con
l’attività svolta sino ad oggi, proseguiranno i controlli tesi a debellare gli episodi di abbandono
illecito di rifiuti.
__________________________________________

- Advertisement -
- Advertisment -
- Advertisment -

Articoli recenti

Dalla generosità dei mariglianesi 100 tute di biocontenimento e tablet alla protezione civile “La salamandra”

Marigliano. Dall'arte e dalla generosità sono arrivati atti concreti. Accade a Marigliano grazie ad un gruppo nato su Facebook "L'arte per Marigliano" che ha permesso...

Giornata internazionale contro la violenza sulle donne. Ecco le iniziative del Comune di S. Gennaro

San Gennaro Vesuviano. Il Comune si "tinge" di rosso per dire "no" alla violenza sulle donne. Ma non soltanto, altre iniziative saranno messe in...

Conferenza fiume Sarno: tra storia ed archeologia, videoconferenza del Rotary

Poggiomarino. Il Rotary Club Poggiomarino Vesuvio Est, nell’ambito del suo impegno per la salvaguardia e la conoscenza del territorio vesuviano, ha organizzato per giovedì...

Sanzionati per essersi spostati in un altro Comune senza motivazione, controlli a San Giuseppe

San Giuseppe Vesuviano. Controlli per verificare il rispetto della zona rossa. Questa mattina la polizia locale di San Giuseppe Vesuviano (agli ordini del tenente...

Sisma Irpinia, Ordine architetti: abbiamo imparato poco o nulla da tragedia

Da «Fate Presto» a «Fate Prima»: è necessaria una prevenzione civile NAPOLI – Alle 19.34 del 23 novembre 1980 la terra tremò per 90 secondi....
- Advertisment -