giovedì 25 Febbraio 2021
Home Politica Referendum. L'ex assessore crea comitato per il "No"

Referendum. L’ex assessore crea comitato per il “No”

SOMMA VESUVIANA. Da oggi è attivo nel territorio di Somma Vesuviana il “Comitato per il NO al referendum costituzionale”, grazie all’interessamento di Nunzio Saviano, già assessore al Comune di Somma Vesuviana nell’attuale amministrazione Piccolo.

Il “Comitato per il NO al referendum costituzionale”, si pone come punto di aggregazione territoriale dei cittadini e delle forze politiche che vogliono esprimere con fermezza il loro NO alla attuale proposta di modifica della carta costituzionale promossa dal governo Renzi.
Non si tratta dell’espressione di un voto politico contro la sinistra o le sinistre, quanto piuttosto dell’espressione di un anelito di salvaguardia dell’integrità e della originalità della carta costituzionale del nostro paese che deve interessare ciascun cittadino indipendentemente dalla parte o dal colore politico.
Questa è la riforma di una minoranza che, grazie alla sovra rappresentazione parlamentare fornita da una legge elettorale dichiarata (anche per questo motivo) illegittima dalla Corte costituzionale, è divenuta maggioranza solo sulla carta. Una simile maggioranza non può spingersi fino a cambiare, con un violento colpo di mano, i connotati della Costituzione.
Dopo la pausa estiva il comitato organizzerà incontri e dibattiti, aderisci anche tu.
Mail: comitatoperilnosomma@gmail.com
FB comitato per il no somma vesuviana

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti