venerdì 14 Giugno 2024
HomePoliticaRiprendono i lavori a Boscofangone, Il sindaco Napolitano: "Siamo sconcertati"

Riprendono i lavori a Boscofangone, Il sindaco Napolitano: “Siamo sconcertati”

NOLA – “La ripresa non concordata da parte del Commissariato di Governo per l’Emergenza Rifiuti, dei lavori per la realizzazione del sito di stoccaggio in località Boscofangone ai confini di Nola, ci lascia sconcertati e manda in frantumi l’incessante lavoro di mediazione avviato in questi giorni per arrivare ad una soluzione concordata della vicenda”. Così il sindaco Felice Napolitano ha espresso il suo disappunto per la ripresa delle operazioni di sistemazione dell’area di Boscofangone, nel comune di Marigliano. “Il nostro impegno a garantire che la protesta dei residenti che si oppongono ai lavori, avvenisse in maniera pacifica e non esasperata, era garantita dalla fiducia che i cittadini di Polvica di Nola e di Marigliano, riponevano nelle istituzioni locali, impegnate in una complicata, ma chiara opera di mediazione”. “La ripresa, improvvisa e non concertata dei lavori, di fatto, deleggittima il ruolo dei sindaci, i quali attendevano ulteriori comunicazioni dal Commissariato di Governo, prima dell’effettiva ripresa dei lavori”. “A questo punto, purtroppo – ha aggiunto Napolitano – i cittadini non si non fidano più di nessuno e non possiamo più garantire che questo senso di sfiducia non si tramuti in una protesta dura che, come sindaco, non posso che condannare, ma della quale, a causa dell’atteggiamento incomprensibile del Commissariato di Governo, non abbiamo più il controllo”. “Durante gli incontri – ha concluso Napolitano – non abbiamo mai incontrato il commissario De Gennaro, ma esponenti della sua struttura che si sono sempre detti in possesso dell’autorità di prendere decisioni”. “Alla luce di quello che sta succedendo oggi, e per cercare di rimediare ad una situazione che, definire critica è poco – ha concluso Napolitano – chiediamo un incontro immediato con il commissario De Gennaro per ribadire le esigenze dell’area nolana e trovare soluzioni concordate sul sito di Boscofangone”.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche