mercoledì 24 Aprile 2024
HomeCronacaRogo tossico al campo rom di Caivano, attivisti: "Controlli"

Rogo tossico al campo rom di Caivano, attivisti: “Controlli”

CAIVANO. Rogo tossico tra Caivano e Afragola, attivisti: “Controlli”.

Una lunga colonna di fumo tossico è stata segnalata dai cittadini residenti nella zona di Napoli nord. Il rogo tossico è stato individuato nel campo rom di Caivano. La denuncia degli attivisti di Stop Biocidio sui social: “Un enorme rogo tossico sta appestando l’aria Se da un lato lascia sbalorditi che con tutti i controlli che ci sono in giro – volanti, droni ed elicotteri- non si riesca a fermare gli incendi di munnezza, dall’altro è palese che per fermare i roghi serve agire a monte: serve chiudere il ciclo dei rifiuti urbani e speciali. I controlli concentriamoli sui criminali che lucrano sulla gestione dei rifiuti!.” Al momento sono ancora in corso le operazioni di spegnimento.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche