martedì 25 Giugno 2024
HomeCronacaRubano computer per un totale di 8000 euro: quattro arresti a Castellammare

Rubano computer per un totale di 8000 euro: quattro arresti a Castellammare

CASTELLAMMARE DI STABIA. 8 personal computer, 4 stampanti, un videoproiettore, 2 casse acustiche, un sistema audio di alta qualità, vari cd-rom dal contenuto didattico e 2 carrelli porta computer, del valore complessivo di circa 8000 euro: ecco quanto questa notte hanno tentato di rubare dalla scuola media statale “Bonito- Cosenza” di via D’Annunzio. Artefici del tentato furto Antonio Ninno, 22 anni, Raffaele Bruno, 21, e Pasquale Caiazzo, 20, tutti di Castellammare, complice un 15enne del luogo studente nella stessa scuola, tutti accusati di furto aggravato in istituto scolastico. I ragazzi si sono introdotti nella scuola forzando una delle finestre e riuscendo, così, ad accedere alle aule di informatica. Alla vista dei carabinieri, i quali erano nel corso di un servizio finalizzato appunto a contrastare i furti scolastici, i quattro ragazzi si sono dati alla fuga. Dopo un breve inseguimento, tuttavia, sono stati raggiunti, bloccati e tratti in arresto. L’auto a bordo della quale si trovavano, una Volkswagen Golf di proprietà di Caiazzo, è stata sequestrata, mentre la refurtiva è stata restituita al dirigente scolastico.

Mina Spadaro

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche