venerdì 24 Maggio 2024
HomeCronacaS.Antimo. Ecco i risultati dei vigili nel 2015

S.Antimo. Ecco i risultati dei vigili nel 2015

Sant’Antimo. Ultimato il bilancio annuale delle attività svolte sul territorio dalla Polizia Municipale. Il Comando della Polizia Municipale ha ultimato il bilancio relativo alle attività svolte sul territorio nel corso dell’anno scorso. Un rendiconto complessivo che racchiude le attività settore per settore che hanno interessato tutto il territorio.

I dati resi noti dal comando diretto dal Comandante Biagio Chiariello abbracciano tutti i settori, come quello dell’infortunistica dove si contano in 35 gli interventi per sinistri stradali, dato numerico diminuito rispetto al 2014 anche a seguito di campagne di sensibilizzazione al rispetto delle norme del codice della strada, a quello del settore contravvenzioni, che ha subito un incremento del 30% rispetto alle violazioni accertate nel precedente anno. Le condotte maggiormente perseguite vanno dalla sosta sui marciapiedi (circa n. 1152), al senso vietato (circa n. 363), alla mancata copertura assicurativa (circa n.310), all’utilizzo del telefono cellulare (circa n.3), al divieto sosta (circa n.700). Decurtati circa 200 punti dalle patenti guida, ritirate 10 di esse e sospese 50, sequestrati circa 200 veicoli. L’Ufficio di polizia edilizia conta di numerose attività espletate dando ascolto alle varie segnalazioni di cittadini con circa 80 esposti trattati e altrettanti sopralluoghi effettuati, n.30 sequestri, sanzioni per inosservanza delle norme sulla sicurezza sui luoghi di lavoro, verifica smaltimento rifiuti edili, 50 deleghe di indagini trattate, sequestro di n.2 antenne di telefonia mobile, confisca beni alla criminalità organizzata, abbattimento di manufatti nel rione case popolari. Dato rilevante e punto forte del Comando è la lotta alle condotte di inquinamento ambientale e tutela degli animali. Per l’ambiente, sanzionati circa 150 soggetti perché colti ad abbandonare rifiuti per strada, 5 i soggetti denunciati, 2 le aree sottoposte a sequestro. Per gli animali, sequestrata una vasta area dove erano detenuti cani e volatili in pessime condizioni, 3 le sanzioni per mancato microchip. Per la polizia amministrativa numerose le condotte sanzionate per occupazione abusiva suolo pubblico, rimozione di tabelloni pubblicitari abusivi, sequestri di fuochi d’artificio e di sigarette, chiusura di alcuni autoriparatori che inquinavano il territorio con mancata autorizzazione di immissione in fogna, identificazione e controllo di circa 70 extracomunitari. Anche nella polizia giudiziaria si contano interventi per risse, dove sono 4 i denunciati, recuperati una decina di veicoli rubati che sono stati riconsegnati ai proprietari, 1500 gli atti notificati per conto dell’Autorità Giudiziaria. Anche nel campo delle irregolarità fiscali, il Comando vanta di aver individuato diversi soggetti non anagrafati a livello tributario ma che, attraverso gli accertamenti per variazioni anagrafiche, sono stati monitorati sul territorio. Non di meno le attività congiunte con le altre forze di Polizia e con la Guardia di Finanza dove va menzionato un mega sequestro di veicoli immatricolati all’estero e circolanti sul territorio con organizzazione criminale diretta da un cittadino locale tratto in arresto. Numerose le manifestazioni sul territorio e gli atti e attività di polizia sanitaria dove quattro sono i trattamento sanitari obbligatori effettuati. I dati indicati mettono in grande risalto il lavoro svolto sul territorio dagli uomini del Comando di Polizia Municipale e si continuerà affinchè gli stessi aumentino offrendo sempre più servizi e tutele ai cittadini.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche