lunedì 20 Maggio 2024
HomeComunicati stampaSan Giorgio. Raccolta differenziata, il sindaco Zinno: "Controlli e sanzioni"

San Giorgio. Raccolta differenziata, il sindaco Zinno: “Controlli e sanzioni”

SAN GIORGIO A CREMANO. Raccolta differenziata, il sindaco non transige. Ennesimo appello alla cittadinanza, controlli e sanzioni a chi non rispetta le norme.

Raccolta differenziata. Il sindaco Giorgio Zinno lancia l’ennesimo appello alla cittadinanza sul corretto conferimento della spazzatura, chiedendo di rispettare la frazione merceologica prevista dal calendario della raccolta rifiuti. Dopo i numerosi inviti, questa volta il primo cittadino non transige e dispone controlli serali e notturni, a partire da stasera da parte della Polizia Municipale per verificare il corretto versamento della spazzatura, pena sanzioni da 200 a 500 euro.
Durante le festività natalizie la ditta incaricata della raccolta rifiuti ha prelevato tonnellate di indifferenziato anche nei giorni non previsti dal calendario, portandole nell’impianto di Caivano. In particolare, solo nella notte del 31 dicembre, nonostante l’ordinanza sindacale imponesse di sversare esclusivamente carta e cartone tra le 19:00 e le 20:30, i cittadini hanno irresponsabilmente depositato circa 250 quintali di frazione indifferenziata, portando di fatto a saturazione l’impianto, ovvero superando la quota limite concessa in casi straordinari.
Pertanto diventa obbligatorio e improcrastinabile effettuare la raccolta differenziata in maniera corretta, separando con attenzione la plastica dalla carta, dall’umido, dalla frazione mista e dal vetro. In caso contrario la frazione di rifiuti non prevista dal calendario, non verrà prelevata e resterà in strada.
“In questi anni abbiamo fatto appelli, diffuso volantini e brochure porta a porta e realizzato campagne di sensibilizzazione nelle scuole – spiega il sindaco Giorgio Zinno – ma alcuni cittadini ancora non effettuano la corretta raccolta differenziata. Ne sono testimonianza i dati dell’ultimo giorno dell’anno, quando sono stati depositati nella stessa sera, 120 quintali di carta come da calendario, e ben 250 quintali di materiale indifferenziato non previsto. Questo ha comportato l’esigenza per gli operatori addetti alla raccolta, di dare priorità al prelievo di materiale misto per evitare che restasse in strada il primo dell’anno con tutte le conseguenze che ne derivano. Ma questa esigenza ha intasato di fatto l’impianto di smaltimento di riferimento, che ora ci comunica di essere saturo. Pertanto – aggiunge il Primo Cittadino – ancora una volta chiedo a tutti i sangiorgesi di impegnarsi a separare la spazzatura correttamente e di rispettare materiali, giorni e orari di conferimento, a partire da questa sera, in cui è previsto il deposito della plastica. In caso contrario, rischiamo di ritrovarci con la spazzatura in strada, in quanto gli operatori non possono ritirare la frazione indifferenziata, se non nei giorno stabiliti. Per far rispettare quanto ordinato, mi vedo inoltre costretto a disporre pattuglie di polizia municipale che vigileranno sul corretto deposito dei rifiuti fino a tarda sera, e se necessario eleveranno sanzioni ai privati che non rispetteranno le norme”.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche