giovedì 18 Aprile 2024
HomeCronacaSan Vitaliano. Maxi incendio, le dichiarazioni del ministro Sergio Costa

San Vitaliano. Maxi incendio, le dichiarazioni del ministro Sergio Costa

San Vitaliano. Il ministro dell’ambiente Sergio Costa rilascia le prime dichiarazioni a seguito dell’incendio divampato nell’azienda Ecologica.

Le dichiarazioni del ministro dell’ambiente, il generale Sergio Costa, a seguito dell’incendio divampato nell’azienda Ecologica non si fanno attendere: “Un altro rogo in un’azienda di stoccaggio e riciclo dei rifiuti” esordisce e continua: “una colonna di fumo nera altissima, che si vede anche da lontano. Stavolta è accaduto a San Vitaliano, in provincia di Napoli. Ma è uno dei circa trecento roghi in due anni in tutta Italia”. Spiega: “Noi ci siamo già attivati nei giorni scorsi per fare chiarezza. Ma intanto, oggi, ancora una volta ci sono cittadini chiusi in casa con la paura di respirare fumo tossico”. Conclude: “Siamo in contatto con le autorità locali competenti, abbiamo attivato i Noe, seguiamo la vicenda da vicino. I cittadini non sono soli”

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche