sabato 23 Ottobre 2021
HomePoliticaSant'Anastasia. Restyling Piazza IV Novembre, continuano i lavori

Sant’Anastasia. Restyling Piazza IV Novembre, continuano i lavori

SANTANASTASIA. Restyling Piazza IV Novembre, continuano i lavori. Continuano i lavori a Sant’Anastasia per la ristrutturazione di Piazza IV Novembre, la piazza con il suo obelisco dedicato ai Caduti in guerra è uno dei punti di ritrovo principali per il paese.

I lavori sono iniziati tempo fa con l’abbattimento di sette pini, decisione presa dopo che due di essi erano stati sradicati da una tempesta e poi risultati malati; i restanti sempreverdi dopo attente analisi effettuate per il loro abbattimento, sono risultati anche essi in gravi condizioni in quanto avevano gli impianti radicali  completamente danneggiati. La ristrutturazione grazie anche ad una seduta più ampia, ottenuta tramite l’innalzamento della fioriera, mira ad una maggiore fruibilità e vivibilità soprattutto per bambini ed anziani, inoltre con l’impianto di una quercia ed un ulivo e di aiuole unitamente all’aggiunta di altre sedute in muratura e pietra lavica ,la piazza assume un nuovo fascino ed è pronta ad accogliere le vecchie e le nuove generazioni Anastasiane. La ristrutturazione inoltre prevede il verde che circonda l’obelisco completamente rinnovato ed ad esso si accompagnerà l’installazione di aiuole fiorite che abbelliranno ulteriormente la Piazza.

Il sindaco Lello Abete dichiara: “ Stiamo lavorando duramente, per dare nuovi colori a Sant’Anastasia, il rimodernamento di Piazza Quattro Novembre è solo il primo passo di un progetto che prevede nuovo arredo urbano e rinnovamento per tutte le piazze del Paese, specialmente delle zone in periferia.” -ed inoltre sulla celebre piazza aggiunge-“ Siamo davvero contenti della nuova immagine di Piazza Quattro Novembre, purtroppo la decisione di abbattere i pini è stata una decisione difficile, in quanto essendo malati avrebbero potuto pregiudicare la sicurezza dei cittadini anastasiani”.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti