domenica 25 Settembre 2022
HomePoliticaSant'Anastasia. Ecco tutti i volti dei consiglieri comunali FOTOGALLERY

Sant’Anastasia. Ecco tutti i volti dei consiglieri comunali FOTOGALLERY

Sant’Anastasia. Mentre si lavora per creare la nuova giunta che lavorerà al fianco del neo eletto sindaco Lello Abete (Arcobaleno, Sant’Anastasia in volo, Sant’Anastasia prima di tutto e Alleanza per Sant’Anastasia, ecco gli eletti al consiglio comunale.

Tornano a Palazzo Siano, a sostegno della maggioranza di Abete, i consiglieri uscenti Mario Gifuni (consigliere più votato), Armando Di Perna, Girolamo De Simone detto Fernando, Francesco Saverio Ceriello, Francesco Saverio Rea detto Franco e Sabato Di Marzo. Le new entry Rosaria Fornaro, Cettina Giliberti, Filippo Guadagni e Mario Trimarco.
Volti noti e conferme arrivano anche dal centrosinistra dove tra i banchi dell’opposizione siederanno l’ex competitor di Abete, Antonio De Simone (candidato sindaco del Pd, Cd, Primavera anastasiana, Sant’Anastasia adesso) assessore e vice sindaco nelle passate giunte Iervolino , per il Pd il” nuovo volto” Giuseppe Maiello e ritorna Raffale Coccia nel ruolo di consigliere d’opposizione come già avvenuto nella passata consiliatura. Ritorna il veterano Paolo Esposito (Udc-Ncd e Sc) con Annarita De Simone (Fi) (anche lei consigliere uscente) che li ha visti uniti durante il primo turno delle amministrative, ma separati durante la fase di ballottaggio. Infatti, mentre il primo ha sostenuto il candidato del centrosinistra De Simone, il partito di FI senza apparentamenti o intese ha lasciato libera scelta, secondo le proprie ideologie politiche il suo elettorato. Rientra in punta di piedi tra gli oppositori, l’ex candidato sindaco (nonché consigliere uscente anche lui), il socialista Carmine Capuano, il quale con la sua coalizione alla vigilia del ballottaggio confermava con un manifesto di non aver intrapreso alcun apparentamento con nessuno dei due candidati e smentiva un accordo fatto con il Partito Democratico.

DA METROPOLIS DELL’11 GIUGNO

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti