venerdì 24 Maggio 2024
HomePoliticaScafati, dalle periferie la Scafati che verrà. Scarlato: "custodiscono la nostra storia,...

Scafati, dalle periferie la Scafati che verrà. Scarlato: “custodiscono la nostra storia, le nostre tradizioni, la nostra cultura”

Scafati. “In questi giorni ho attraversato le nostre contrade metro per metro – le parole di Corrado Scarlato, candidato sindaco della coalizione Scafati è il mio partito – ed ho toccato con mano realtà così belle quanto purtroppo trascurate. Penso ad esempio alle tipicità e folklore di Bagni, o alle radici storiche di San Pietro, ma anche al disagio vissuto a Mariconda come a Cappella e Trentuno. È necessario intervenire subito in sinergia con i comitati di quartiere. Valorizzare i territori, garantendo sicurezza e decoro urbano. Bisogna rilanciare i prodotti tipici e i costumi di queste aree cittadine”. Secondo il leader delle sei liste civiche che lo sostengono, bisogna riprendere le sagre e feste di quartiere, creando una rete tra il Comune, le associazioni, le parrocchie e i comitati. “Soprattutto occorre valorizzare la zucca bagnese, ma anche riscoprire il tipico purchiacchiello del Trentuno – spiega Scarlato – necessario anche potenziare la pubblica illuminazione e lo spazzamento delle strade. Fondamentale sarà la creazione, in ogni contrada, di aree a verde attrezzato. E questo può avvenire solo con una gestione oculata dei fondi pubblici, con le periferie aree obiettivo e non più emarginate”.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche