venerdì 27 Gennaio 2023
HomeCronacaScia di sangue sulle strade, morti tre giovanissimi in tre diversi incidenti

Scia di sangue sulle strade, morti tre giovanissimi in tre diversi incidenti

Prosegue la scia di sangue sulle strade. In tre incidenti sono morti altrettanti giovani.

È un 16enne il pedone investito in serata ad Iseo in provincia di Brescia investito da due auto, una guidata da un residente ad Iseo e l’altra sulla quale viaggiava una famiglia con una bambina.

La carambola di vetture non ha lasciato scampo al giovane pedone.

Incidente mortale intorno all’una della scorsa notte al Corso Vittorio Emanuele di Napoli, all’altezza dell’istituto Pontano. Coinvolti uno scooter ed una Panda. Nello scontro frontale il 20enne, dello Sri Lanka, che guidava lo scooter è morto sul colpo. Per il passeggero della stessa nazionalità, di 18 anni, immediato ricovero in ospedale. Sul posto è intervenuta la Polizia locale di Napoli. Sono in corso accertamenti per ricostruire la dinamica e le cause. Il conducente della Panda, un ventenne, è stato accompagnato in ospedale per accertamenti.

Una ragazza di 21 anni è morta e una sua coetanea è rimasta ferita in un incidente stradale nella notte in provincia di Napoli. I carabinieri della stazione di San Giuseppe Vesuviano stati allertati dall’ospedale di Sarno dove le due donne erano state portate al pronto soccorso. Secondo una prima ricostruzione, le due giovani viaggiavano a bordo di una Fiat 500 lungo Via Ferrovie dello Stato ad Ottaviano. Per motivi ancora da accertare, l’auto sarebbe finita violentemente contro un muro. La ragazza alla guida è morta in ospedale per le ferite riportate. La passeggera è rimasta ferita ma non è in pericolo di vita. Indagini in corso per chiarire dinamica dell’incidente.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti