venerdì 27 Gennaio 2023
HomeCultura e SpettacoliScisciano, alla "Carrozza D'Oro" con Natale, Ammore e Pullicinella!

Scisciano, alla “Carrozza D’Oro” con Natale, Ammore e Pullicinella!

Natale, Ammore e… Pullicinella!

ovvero

Quanno Charles Dickens aiutaje Pullicinella a fare la pace cu Zezolla soja

 

  1. Mancano tre giorni a Natale e a Napoli si respira aria di caldarroste, di capitoni e baccalà, di broccoli di Natale, di Mustacciuoli e Roccocò, fichi secchi, vongole e lupini. E tutti questi colori, questi odori, il presepe e il Gesù bambino di Marzapane, riempiono gli occhi, i cuori e le pance di tutti: napoletani e forestieri.

Tutti tranne Pulcinella.

Tanto per cambiare Pulcinella ha fame, anche se è il marito di Zezolla, cuoca e proprietaria di una taverna/locanda. Zezolla è in sciopero, non cucina più, né per Pulcinella né per i clienti. Addirittura quest’anno ha deciso di non preparare il pranzo di Natale per tutti i poveri del quartiere.

Cos’è successo? Il suo cuore si è forse inaridito, è improvvisamente diventata avara?

Pulcinella si confida con l’ospite della locanda, quel Sir Charles Dickens che, nel suo tour per l’Italia, ha deciso di fermarsi lì per qualche giorno.

Pulcinella, ispirato dal famoso Canto di Natale, deciderà con la complicità del figlio, il piccolo Peppullicinello, di “aiutare” Zezolla a superare la sua avarizia e, così, riprendere a cucinare per lui e per tutti.

Avrà successo nell’impresa?

Il lavoro nasce avendo come punto di riferimento la tradizione delle Pulcinellate Ottocentesche, in cui si osserva un Pulcinella trasformista, e la tradizione carnascialesca delle Pulcinellate con Zeza.

Il riferimento a Dickens è in parte storico (l’autore venne davvero a Napoli nel 1844) e ci è piaciuto immaginare l’incontro con Pulcinella e la sua rilettura dell’idea dei fantasmi secondo la tradizione folklorica nostrana.

Le ricette della gastronomia napoletana di cui si parla nello spettacolo, altro grande tema della cultura partenopea, fanno riferimento ai ricettari di Ippolito Cavalcanti in cui si riconoscono, qua e là, alcuni piatti dell’attuale cucina.

Regia e Drammaturgia Luana Martucci, Pasquale Napolitano e Alfredo Giraldi

Con Alfredo Giraldi, Matteo Napolitano e Pasquale Napolitano

 

E se Charles Dickens avesse scritto il suo Canto di Natale a Napoli? Se l’avesse scritto mentre alloggiava in una taverna qualche giorno prima di Natale?

E se la tavernara fosse una tale Zezolla, abile cuoca, erede di quella tradizione culinaria esaltata dal Duca di Bonvicino e, last but not least, moglie di un tale Pulcinella?

E se Pulcinella e Dickens si fossero influenzati vicendevolmente?

Se siete curiosi vi aspettiamo venerdì 23 dicembre 2022, alle 18.00, alla Carrozza d’Oro, in via Roma 29, Scisciano, con lo spettacolo per famiglie

Natale, Ammore e… Pullicinella!

ovvero

Quanno Charles Dickens aiutaje Pullicinella a fare la pace cu Zezolla soja

Prenotazione obbligatoria! Il costo è di Euro 10,00 a persona.  Il numero telefonico per le prenotazioni è : 3484750607

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti