domenica 7 Giugno 2020
Home Cronaca Somma. Armi e droga, arrestato D'Avino junior del clan - ecco gli...

Somma. Armi e droga, arrestato D’Avino junior del clan – ecco gli indagati

SOMMA VESUVIANA. Armi e droga, arrestato D’Avino junior del clan. Ordinanza di custodia cautelare in carcere per Stefano D’Avino, 30 anni, figlio di Giovanni D’Avino – pluripregiudicato detto “bersagliere”, affiliato all’omonimo clan camorristico.

Il 28 settembre 2015, in Somma Vesuviana (Napoli), Ottaviano (NA) e Vallo della Lucania, i militari della Compagnia di Castello di Cisterna, hanno dato esecuzione ad una misura cautelare – emessa dal gip presso il Tribunale di Nola su richiesta della locale Procura· nei confronti di 6 indagati di cui: 1 in carcere, 1 agli aresti domiciliari, 4 con obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.

I sei indagati sono ritenuti responsabili a vario titolo di detenzione e porto in luogo pubblico di armi clandestine (art. 23 co. 3·4 L. 110/75), ricettazione (art. 6-18 c.p.), detenzione e vendita di sostanza stupefacente (art. 73 co. 1-1 del d.p.r. 309/90 e art. 81 cpv c.p.).

- Advertisement -

L’indagine, diretta dalla Procura della Repubblica e condotta dai militari della Stazione di Somma Vesuviana ( al comando del maresciallo Raimondo Semprevivo), nel periodo tra dicembre e marzo scorso, ha consentito di individuare negli indagati gli esecutori di un’intensa attività di detenzione di sostanza stupefacente – del tipo hashish e cocaina  – con conseguente cessione, riscontrata con numerosi sequestri e l’arresto di 5 persone colte in flagranza di reato. Inoltre, di riscontrare in capo agli indagati la disponibilità di armi comuni e armi clandestine da sparo sequestrando una rivoltella marca Smith & Wesson, modo 36, calibro 38 special, con matricola abrasa e l’arresto di 1 persona in flagranza di reato.

Nello specifico le sei persone indagate sono:

D’Avino Stefano, 30 anni, residente a Somma Vesuviana (figlio di D’AVINO Giovanni, 56 anni, residente a Somma, pluripregiudicato, detto “bersagliere”, affiliato all’omonimo clan camorristico, operante a Somma Vesuviana, attualmente detenuto);

– Coppola Francesco, 27 anni, residente a Somma Vesuviana,

Entrambi pregiudicati. Stefano D’Avino è stato portato nel carcere di Poggioreale mentre per Francesco Coppola sono stati disposti gli arresti domiciliari.

Notificato provvedimento di presentazione alla P.G.:

– Fragliasso Eduardo, 29 anni, residente a Somma Vesuviana;

– Martone Giovanna, 24 anni, residente a Somma Vesuviana;

– Campanile Salvatore, 33 anni, residente a Ottaviano;

– Fedullo Gianluca, 25 anni, residente a Centola (Sa);

 

- Advertisement -
- Advertisment -
- Advertisment -

Articoli recenti

PROVOLONE DEL MONACO DOP, FURBETTO SANZIONATO DALLA FORESTALE A POGGIOMARINO

Confezioni di Provolone del Monaco Dop prive di etichetta con loghi ministeriali ed europei afferenti alla Dop e senza le informazioni circa il disciplinare...

Controlli al Mercato della Maddalena, sequestri e denunce

Napoli. Un'operazione di controllo al mercato della Maddalena compiuto in sinergia tra polizia e guardia di finanza ha portato a denunce e sequestri....

Portici. Minaccia l’anziana madre, arrestato pregiudicato

PORTICI. Maltratta l'anziana madre che scappa, ritrovata dai carabinieri in strada. Arrestato pregiudicato. Questa notte i carabinieri della Stazione di Portici hanno arrestato per maltrattamenti...

Mascherine e abiti contraffatti, denuncia e sequestro al Vasto

NAPOLI. Ieri pomeriggio gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale, durante il servizio di controllo del territorio, hanno notato in via Genova una persona davanti ad...

Cybercrime. Fan Vasco Rossi truffati, beccati i balordi della falsa agenzia

Truffano centinaia fan Vasco Rossi, bloccati dalla polizia. Avevano clonato sito agenzia vendita ticket on line. I fan truffati 1400. La polizia ha individuato un...
- Advertisment -