domenica 26 Maggio 2024
HomeCronacaSomma. Pastiere, cassate, torte salate sequestrate dai Nas alla "Fabbrica dei Dolci"

Somma. Pastiere, cassate, torte salate sequestrate dai Nas alla “Fabbrica dei Dolci”

SOMMA VESUVIANA. Alla “Fabbrica dei dolci”, un sequestro dei Nas di circa 300 chili di prodotti dolciari – torte salate e pastiere – prive della necessaria tracciabilità alimentare.

Nessuna garanzia di genuinità, dunque, per decine di dolci – tra questi pastiere, torte, pasticcini, cassate alla siciliana – ma anche torte salate – rustici, pizzette – e pasta frolla pronta per la preparazione e la farcia dolce o salata. Un controllo lungo e minuzioso all’interno della ditta di pasticceria in via Marigliano, legalmente rappresentata da un 64enne R. G., di Marigliano, è, dunque, scattato in mattinata da parte dei carabinieri del Nucleo antisofisticazione di Napoli. Precise le direttive emanate dal Ministero della Salute per garantire le leggi sulla tracciabilità dei prodotti finiti e delle stesse fattezze, ovvero gli ingrendienti adoperati e le modalità di produzione degli alimenti, ed altrettanto precisi sono stati i controlli dei carabinieri per la Tutela della Salute. Lapidario il risultato su circa 280 chili di prodotti dolciari per i quali è stato eseguito il sequestro amministrativo poiché la produzione è risultata priva della indispensabile documentazione tesa a garantirne la tracciabilità alimentare. Non solo. Benché il locale avesse l’autorizzazione è stato diffidato poiché il laboratorio è risultato carente di interventi strutturali. Il valore della merce sequestrata ammonta a circa 5mila euro.

di Patrizia Panico

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche