martedì 27 Febbraio 2024
HomeCronacaSpara contro i carabinieri rischiando una strage, arrestato 29enne ad Acerra

Spara contro i carabinieri rischiando una strage, arrestato 29enne ad Acerra

Acerra. Questa sera alcuni carabinieri hanno rischiato di morire per mano di un giovane che ha cominciato a sparare in strada contro di loro. Una storia assurda quella che si è verificata in via Grazia Deledda, nei pressi di una scuola. Dove i carabinieri della sezione Radiomobile di Castello Di Cisterna e quelli della Tenenza di Casalnuovo hanno arrestato per tentato omicidio aggravato Luigi Tufano, 29enne già noto alle forze dell’ordine.
Alcuni cittadini avevano segnalato un uomo armato e chiaramente agitato.
Quando sono arrivati sul luogo indicato, dell’uomo non c’era traccia.
Dopo qualche istante però, il 29enne ha fatto capolino da un vicolo, ha puntato una pistola contro i militari e ha esploso 4 colpi.
Mancati dai proiettili, i carabinieri lo hanno inseguito a piedi. L’uomo ha esploso altri tre colpi durante la fuga, ancora puntando ai militari che lo tallonavano. E poco prima di essere bloccato, ha lanciato via l’arma.
Addosso portava una pistola a salve, sul marciapiede la pistola utilizzata per sparare ai carabinieri. In canna l’ultimo colpo.
Dopo una viva resistenza, Tufano è finito in manette. A breve, ultimate le procedure di rito, sarà tradotto in carcere.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche