lunedì 6 Aprile 2020
Home Appuntamenti Stasera il debutto di"Tutta colpa di Tele..Garibaldi: intervista a Lino D'Angiò

Stasera il debutto di”Tutta colpa di Tele..Garibaldi: intervista a Lino D’Angiò

AVERSA. Al teatro Cimarosa il debutto del celebre spettacolo “Tutta colpa di Tele…Garibaldi”  con Alan De Luca e Lino D’Angiò. Abbiamo intervistato a poche ore dalla prima il celebre imitatore napoletano Lino D’Angiò.

- Advertisement -

Attesa quasi finita per il debutto teatrale di Lino D’Angiò ed Alan De Luca per l’attesissimo spettacolo “Tutta colpa di Tele…Garibaldi” in scena questa sera al teatro Cimarosa di Aversa. Sulla “scia luminosa” della celebre trasmissione televisa “TeleGaribaldi” che, tra la fine degli anni ’90 e gli inizi del 2000, teneva migliaia di spettatori incollati alla Tv. Una comicità esilarante con un esplosione di divertimento ad ogni sketch che veniva proposto al pubblico, e i volti simbolo e soprattutto i “padri” di quel successo furono proprio i due attori D’Angiò e De Luca. A poche ore dalla “prima”, abbiamo ascoltato uno dei due protagonisti: Lino D’Angiò.

1)Dopo quanti anni si ricongiunge artisticamente ad Alan De Luca?

Negli ultimi due anni abbiamo fatto qualche serata insieme, ma a teatro ritorniamo dopo tanto tempo.

2)Quanto deve a TeleGaribaldi, la trasmisione che ha ispirato questo spettacolo?

TeleGaribaldi è stata un’esperienza indelebile, mi ha dato la possibilità di farmi conoscere. Una scommessa incredibile, un programma clamoroso entrato nella storia della comicità napoletana. Per me un vanto enorme aver creato quella trasmissione.

3)Perchè la decisione di ritornare su questo tipo di comicità?

Io e Alan ci siamo rincontrati e abbiamo iniziato a lavorare di nuovo insieme. E’ rinato il divertimento e la volontà di riprendere questo nome, soprattutto di fare uno spettacolo che ricordasse quel programma e ciò che facevamo.

4)Come sarà strutturato lo spettacolo?

Lo spettacolo nasce dal presupposto che Garibaldi ha fatto un pò di danni al sud con l’Unità d’Italia e un ulteriore danno a farci conoscere. Da una partenza partirà il tutto, ritorneranno molti personaggi e tante saranno le novità. E poi canzoni, monologhi, balletti.

5)Quale invito si sente di rivolgere al pubblico affinchè venga a teatro?

Penso che il nostro spettacolo sia bello e divertente, due ore e più di divertimento continuo e quindi una rappresentazione piena di cose belle.

 

Naturalmente tante le tappe che seguiranno quella di questa sera, solo per citarne alcune: Pompei, Nocera e poi al Trianon di Napoli dal 12 al 15 marzo. La produzione è di “MusicaèManagement” di Oliviero, il corpo di ballo è composto da Federica Sibio, Sabrina Camarda, Michela De Felice, Roberta Ferrante. La regia video è a cura di Carmine Giordano, l’audio e luci di Free Service Ciro Ascione, il fonico è Antonio Fiorentino, i costumi di Anna Zuccarini, la grafica di Max Laezza, l’ufficio stampa è curato da Marco Calafiore.

 

 

 

 

- Advertisement -
- Advertisment -
- Advertisment -

Articoli recenti

Bonus spesa. L’appello del sindaco di Ottaviano «Non ne approfittate, c’è chi ha fame davvero. No ai furbetti»

Una diretta Facebook con un appello forte e che scuote i cittadini di Ottaviano «Vi prego non approfittate dei bonus spesa, c'è chi davvero...

Torre Annunziata. La domenica alla mensa dei poveri: 140 in fila per un pasto

Trascorrono tutte le mattine nella cucina della mensa don Pietro Ottena di Torre Annunziata. Un piccolo buco alle spalle della chiesa del Santo Spirito....

Covid19. Pasticceria e prodotti dolciari, De Luca: “Sospese le attività”

COVID-19, chiarimento sulle attività di pasticceria. Stop ai lavori di pasticceria e affini. Chi sperava in una Pasqua "quasi" normale almeno in ambito culinario si...

S.Giorgio. Opposizione: “Offriamo consigli e suggerimenti”

SAN GIORGIO A CREMANO. Riceviamo e pubblichiamo nota stampa dell'opposizione sangiorgese. Non e’ il momento delle bandiere e tantomeno delle polemiche. Il governo ha trasferito...

Lutto a S.Anastasia, l’ultimo saluto sui social per Franchetiello

SANT'ANASTASIA. Lutto, non potendo andare al suo funerale per le norme anticovid, i cittadini salutano sui social Franco Di Pascale, per tutti conosciuto come...
- Advertisment -