mercoledì 28 Ottobre 2020
Home Cronaca Terra dei fuochi, controlli in una tintoria industriale di Frattamaggiore

Terra dei fuochi, controlli in una tintoria industriale di Frattamaggiore

FRATTAMAGGIORE. Tutela ambiente, sotto chiave tintoria industriale, mancanza di autorizzazioni ambientali. “L’operazione della polizia locale in terra dei fuochi”.

Il contrasto ai crimini ambientali svolto sul territorio frattese ha portato gli uomini della polizia locale, diretti dal comandante, Maggiore Biagio Chiariello, alla individuazione di una tintoria industriale, attività svolta senza le prescritte autorizzazioni. Le indagini hanno riguardato un sito del centro cittadino dove era stata segnalata la presenza di una tintoria che causava non pochi problemi al vicinato che segnalava disturbi per il rumore prodotto dai macchinari, ma soprattutto puzza di solventi. Da verifiche è risultato che la stessa aveva sede anche in altra area, quella industriale, dove è scattato il blitz. Un sito di circa mille metri quadri con stabile di tre piani che è risultato essere privo di agibilità e dove lavoravano dieci  dipendenti risultati regolari.  Diverse invece le irregolarità riscontrate in materia ambientale: mancanza del registro di carico e scarico, dell’autorizzazione ambientale e delle immissioni in atmosfera, dello smaltimento acque. Viste le irregolarità nella gestione dei rifiuti pericolosi e non, gli agenti  hanno proceduto al sequestro penale preventivo d’iniziativa dei manufatti adibiti ad attività/laboratorio di tintoria nonché dei relativi materiali e rifiuti in essi contenuti. Per i profili edilizi l’immobile risultava essere sprovvisto di agibilità con sanzioni ai sensi del testo unico edilizia. Il responsabile è stato denunciato per violazione delle condotte ambientali e le sanzioni ammontano a circa quindicimila euro. Altra verifica è scattata nella sede vecchia dell’attività dove risultavano essere ancora presenti macchinari e altro in disuso, ma alcuni cittadini del vicinato hanno lamentato danni alla salute con accertamenti in corso .

- Advertisement -
- Advertisment -
- Advertisment -

Articoli recenti

Un “carrello solidale” per aiutare le famiglie in difficoltà, ecco i negozi che hanno aderito

Somma Vesuviana. Il "carrello solidale", una iniziativa concreta che aiuta le tante famiglie in difficoltà che in questo momento si stanno rivolgendo alla...

Elezioni comunali a Somma Vesuviana, ecco la coalizione rivolta a cittadini e alle forze politiche

SOMMA VESUVIANA. Una coalizione ampia, democratica e partecipativa è quella che si prefiggono i quattro gruppi politici che hanno dato vita ad una alleanza...

La dirigente chiude oggi la scuola dell’Infanzia di Rione Trieste

Somma Vesuviana. "Sospensione attività didattiche plessi Rione Trieste e Costantinopoli Infanzia in data 28/10/2020", così ha deciso la dirigente scolastica Antonella Luisa La...

Rifiuti rimossi nel Parco nazionale del Vesuvio dopo segnalazioni dell’app Sma Campania

San Giuseppe Vesuviano, rifiuti: le segnalazioni dell'app Sma Campania nel Parco nazionale del Vesuvio Il fenomeno dell'abbandono dei rifiuti purtroppo non è mai smesso. Anche...

Sequestrati 139mila dispositivi antiCovid non a norma, moltissimi erano per bimbi

Arzano (Napoli). Nuovo importante sequestro operato dai militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Napoli, nell’ambito dei servizi di controllo sull’osservanza delle...
- Advertisment -