lunedì 28 Novembre 2022
HomeCronacaTragedia di gelosia, muore un 51enne bruciato vivo dal rivale

Tragedia di gelosia, muore un 51enne bruciato vivo dal rivale

ACERRA. Tragedia di gelosia, cosparge il corpo con del liquido infiammabile del rivale e gli da fuoco, muore un 51enne. Alla base del folle gesto una vendetta di gelosia, i carabinieri hanno portato in caserma il presunto responsabile.

Questa mattina i carabinieri della locale stazione insieme ai colleghi della compagnia di Castello di Cisterna hanno rintracciato e portato in caserma l’uomo che questa notte avrebbe avvicinato,  in via Pascoli ad Acerra, Raffaele Di Matteo, di 51 anni, versandogli addosso del liquido infiammabile ed appiccando subito dopo il fuoco. Il presunto responsabile era subito dopo fuggito facendo perdere le proprie tracce. Sul posto sono stati chiamati i soccorsi sanitari del 118 che hanno immediatamente trasportato la vittima prima alla Clinica Villa dei Fiori di Acerra ma visto l’aggravarsi delle condizioni cliniche del 51enne è stato trasferito all’ospedale Cardarelli, ricoverato in prognosi riservata. Purtroppo nel corso della scorsa notte le condizioni di salute del paziente sono precipitate e questa mattina Raffaele Di Matteo è deceduto. Nel corso delle prime indagini svolte dai militari dell’arma sarebbe emerso il movente del folle gesto, di natura passionale, sebbene questa pista sia tutt’ora al vaglio degli inquirenti. Intanto i carabinieri stanno interrogando il presunto responsabile che ha causato la morte del 51enne, deceduto a seguito delle gravi ustioni su tutto il corpo.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti