venerdì 19 Aprile 2024
HomeCronacaViolenza a Ponticelli, investiti da un’auto rubata. Grave 23enne

Violenza a Ponticelli, investiti da un’auto rubata. Grave 23enne

Napoli. I carabinieri della compagnia di Poggioreale e i militari del nucleo investigativo del comando provinciale di Napoli, sono intervenuti a via delle Metamorfosi altezza vesuviana.

Poco prima e per cause ancora in corso di accertamento, ignoti a bordo di un’auto hanno investito due ragazzi a bordo di scooter.
I malviventi hanno poi abbandonato il mezzo (che risulta rubato) e rapinato una donna della sua auto che era lì poco distante, pare esplodendo anche un colpo d’arma da fuoco. I balordi incappucciati (non si è ancora capito quanti) sono fuggiti.
I centauri rimasti feriti sono stati trasferiti nell’ospedale del mare.
Il primo ha 23 anni é grave ed in prognosi riservata (sarà intubato) mentre l’altro ha 31 anni e al momento pare non sia grave.
Indagini in corso da parte dei carabinieri impegnati nel ricostruire l’esatta dinamica dell’evento. Le vittime sono già note alle forze dell’ordine.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche