lunedì 20 Settembre 2021
HomeCronacaViolenza e maltrattamenti in famiglia, due arresti a Sant'Anastasia

Violenza e maltrattamenti in famiglia, due arresti a Sant’Anastasia

SANT’ANASTASIA. Estorsione, aggressioni fisiche e verbali, le vittime i componenti delle loro famiglie. Arrestati per due diversi episodi un 45enne e un 48enne. Uno dei due già ai domiciliari per altro reato.

Violenza domestica a Sant’Anastasia, i carabinieri della locale Stazione hanno arrestato due uomini per due diversi episodi. Il primo, un 45enne del posto già sottoposto agli arresti domiciliari per altro reato, ha aggredito madre e convivente. L’uomo, sotto minaccia, più volte si è fatto consegnare anche del denaro. Il 45enne è stato arrestato per maltrattamenti in famiglia ed estorsione. Altro sconcertante episodio riguarda un 48enne che ha aggredito e schiaffeggiato la sorella e minacciato il padre. I carabinieri, allertati dal 112, hanno arrestato e tradotto in carcere l’uomo che ora è in attesa di giudizio. Pare che l’aggressore, da mesi, ponesse in essere condotte vessatorie nei confronti della famiglia.

I

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti