NAPOLI. Riceviamo e pubblichiamo nota stampa del comitato Facebook No al taglio dei treni della Circumvesuviana: “Eav e il fumo rilevatore”.

L’ennesimo guasto che ha stamattina ha visto protagonista un etr della Circumvesuviana proveniente da Baiano e i viaggiatori protagonisti di una disavventura per fortuna con conseguenze lievi: paura, principi di intossicazione, qualche caduta, e l’orrore di mettere le mani tra pipì e escrementi per poter salire sulle banchine a Piazza Garibaldi senza assistenza ne un aiuto, è la rilevazione di un disastro gestionale delle linee vesuviane.

Un servizio scadente, limitato nelle corse, un viaggio che nell’ordinario è già un girone dell’inferno dantesco , diventa dramma quando si prestano situazioni al limite come quella di stamattina.

Un Etr a cui si son bloccati i freni, il fumo invade i vagoni, la situazione diventa ingestibile anche per il personale esperto e di provata professionalità, la corsa finisce a 20metri dalla stazione di piazza Garibaldi e li inizia il dramma, documentato da video e foto.

Passeggeri sui binari con i treni ancora in circolazione, almeno tre, due in entrata, uno in uscita, prima che venisse fermata la circolazione!
Ci sono viaggiatori pronti a testimoniare, i tracciati dei treni da poter acquisire!

Solo la fortuna ha evitato la tragedia, solo la buona sorta ha accompagnato i pendolari della vesuviana verso l’uscita dall’inferno.

Siamo stanchi di implorare il MIRACOLO, stanchi di essere trattati peggio delle bestie, stanchi di comunicati aziendali che nascondono la verità.

Il fumo di oggi ha rilevato il fallimento gestionale delle linee vesuviane dove il numero dei treni a disposizione diminuisce, la qualità del servizio diventa sempre più scadente.

Chiediamo un’inchiesta verità sulla gestione della vesuviana, prima che ci scappi il morto!

enzociniglio

Portavoce comitato facebook NOALTAGLIODEITRENIDELLACIRCUMVESUVIANA