presentazione candidati europee IDV della Campania
presentazione candidati europee IDV della Campania

NAPOLI. Europee: Italia dei Valori ha presentato i candidati della Campania alle elezioni del 25 maggio prossimo. Due candidati scelti con le primarie web.

Cinque esperienze differenti, lo stesso entusiasmo per lavorare a un’Europa dei popoli e non delle banche: Nello Di Nardo, Michele Spina, Sandro Casertano, Angelo Di Pietro e Ivan Natali. Questi ultimi due candidati sono stati scelti attraverso il web dalla community di Idv. Nello Di Nardo, segretario regionale in Campania per l’Italia dei Valori, originario di Castellammare, vive a Sorrento, è stato più volte parlamentare, sottosegretario alle Politiche Agricole e Forestali, sottosegretario agli Interni. Ha dichiarato: “Europei, non tedeschi è lo slogan che abbiamo scelto per queste elezioni. Vivo in costiera e in queste settimane ho subìto diversi attacchi da parte di tour operator che mi chiedevano di togliere quel manifesto. A tutti ho spiegato che non ce l’abbiamo con i tedeschi, ma con la politica della signora Merkel che ha ridotto l’Italia all’asservimento economico.  Le regole dell’euro vanno riscritte. Nel nostro programma indichiamo più credito per imprese e famiglie, stop alla speculazione finanziaria e all’usura, la lotta all’evasione fiscale e la vendita dei beni confiscati alla mafia, un no secco al nucleare in tutta Europa perché è ridicolo avere bloccato il nucleare in Italia e averlo a due passi”. Michele Spina, di Santa Maria Capua a Vetere in provincia di Caserta, è avvocato e docente di diritto e procedura penale militari presso la Seconda Università di Napoli, componente dell’esecutivo nazionale dell’Italia dei Valori. Michele Spina ha sottolineato: “L’Europa non può e non deve più essere soltanto l’Europa della finanza e delle banche, occorre ritornare all’Europa dei diritti, recuperando un nuovo umanesimo”. Angelo Di Pietro, 28 anni, di Guardia Lombardi in provincia di Avellino, terzo degli eletti nelle primarie web per la scelta dei candidati, è ingegnere gestionale. Angelo Di Pietro ha dichiarato: “Idv si sta rinnovando anche nel modo con cui fare le liste. Ho presentato il mio curriculum on line e il web mi ha premiato per le mie competenze. Sono uno dei giovani che non è andato all’estero, ma è rimasto qui per mettere a disposizione del territorio le sue competenze. In Italia abbiamo il 40% della disoccupazione giovanili, ma i fondi europei non vengono pienamente utilizzati. Nello scorso settennato ne sono stati impegnati meno della metà. Bisogna formare i giovani sull’europrogettazione, altrimenti questi fondi si perdono”. Alessandro Casertano, 38 anni, di Napoli, coordinatore nazionale del Partito Nazionale dei Diritti, è un operatore del comparto sicurezza: “Provengo dal Partito Nazionale dei Diritti, in tempi non sospetti abbiamo stretto un’intesa con Idv, un partito serio, che crede nel valore aggiunto dei giovani, che si distingue per la legalità e la trasparenza. Il Meridione ha tante risorse, dobbiamo lavorare per costruire la nostra «Grande bellezza». Come punti programmatici, priorità alla difesa dei diritti e della sicurezza”. Ivan Natali, capitano dei carabinieri: “Ho scelto Italia dei Valori e Idv ha scelto me attraverso il web. Mi sono avvicinato a Italia dei Valori per il programma che condivido pienamente. Priorità alla tutela dell’ambiente attraverso la lotta alla criminalità organizzata. Una parte della mia famiglia viene da Caivano e ha pagato un tributo di due lutti alla tragedia della cosiddetta Terra dei Fuochi. Si tratta di un problema che va affrontato a livello europeo. In Europa bisogna battersi affinché i nostri militari non vengano più impegnati in operazioni private, i nostri marò sono ancora sequestrati in India”.