giovedì 29 Luglio 2021
HomePoliticaQuarto. Nasce il comitato promotore di Sinistra Italiana

Quarto. Nasce il comitato promotore di Sinistra Italiana

Quarto. Si è costituito a Quarto il comitato promotore di Sinistra Italiana alla presenza del segretario regionale di S.I.- S.E.L Tonino Scala.

“Sarà possibile aderire con diritto di voto al processo costituente di S.I.”, spiega Scala, “fino all’apertura delle assemblee congressuali territoriali che si terranno in tutta Italia il 3-4 febbraio 2017”.
S.I. nasce con l’obiettivo di dar luogo a una nuova alternativa politica, sia al populismo di Grillo, sia al PD sempre più spostato a destra.
“Per rendere possibile ciò”, afferma Rino Brusco, membro del comitato promotore di S.I., “bisogna porre al centro il territorio”.
Allo stesso tempo S.I. è impegnata in prima linea nella campagna referendaria sul Referendum Costituzionale per l’affermazione del No.
Come afferma il Dott. Mario Lugello, membro del comitato promotore di S.I: “la vittoria del No, può davvero aprire una fase nuova dove al centro si pone il protagonismo del territorio”.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti