giovedì 29 Febbraio 2024
HomeCronacaACERRA E CASTELLO DI CISTERNA. Tre arresti in una notte, Carabinieri sequestrano...

ACERRA E CASTELLO DI CISTERNA. Tre arresti in una notte, Carabinieri sequestrano droga e una pistola clandestina

Triplo colpo per i carabinieri della compagnia di Castello di Cisterna. Il primo nel comune che ospita il comando, in via Nino Taranto. Pietro Visone, 24enne di Volla, è finito in manette per spaccio di stupefacenti. I militari della sezione operativa locale lo hanno sorpreso mentre cedeva 5 dosi di crack ad un cliente poi segnalato alla Prefettura come assuntore.
In tasca, il 24enne aveva anche 820 euro in contante ritenuto provento illecito. E’ stato sottoposto ai domiciliari in attesa di giudizio.

Secondo arresto ancora nella stessa cittadina, opera degli stessi militari. Momir Maarf, 23enne già noto alle forze dell’ordine, è stato trovato nella “Cisternina” con centinaia di dosi di droga: 143 palline di crack, 13 di cocaina e 660 euro in contante ritenuto provento illecito. Dovrà rispondere di detenzione di droga a fini di spaccio ed è ora ai domiciliari.

La notte si è chiusa nella città di Acerra, a finire nei guai Giuseppe Piscopo.
Il 28enne, già noto alle forze dell’ordine, è stato arrestato dai carabinieri della stazione locale per detenzione di arma clandestina.
Durante un controllo in strada, Piscopo è stato trovato in possesso di una pistola Beretta Tomcat con matricola abrasa e 6 colpi calibro 6.35mm nel caricatore.
Per il 28enne il carcere, in attesa di raccontare al giudice la sua versione dei fatti.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche