giovedì 9 Febbraio 2023
HomeAttualitàAggressione a Villa dei Fiori, solidarietà di vescovo e sindaco

Aggressione a Villa dei Fiori, solidarietà di vescovo e sindaco

Di fronte all’ennesimo episodio di violenza avvenuto nella Clinica
Villa dei Fiori di Acerra, sentiamo innanzitutto il forte bisogno di
esprimere pubblicamente solidarietà agli operatori sanitari vittime della
brutale aggressione e all’intera struttura, a tutto il personale e ai dirigenti.
Esortiamo altresì tutti coloro che in qualche modo si trovano ad
usufruire dei servizi di questo importante presidio sanitario ad assumere
comportamenti decorosi e di civile rispetto. E’ irragionevole e senza
alcuna giustificazione danneggiare o addirittura distruggere i luoghi
deputati a curare la nostra salute, mortificando inoltre chi vi opera
dentro.
A tutta l’utenza chiediamo in particolare di custodire e vigilare,
affinché questa vera e propria eccellenza del nostro territorio venga
protetta con l’attenzione necessaria e la massima sollecitudine.
Acerra, 21 gennaio 2023
Antonio Di Donna Tito d’Errico
Vescovo di Acerra Sindaco di Acerra

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti