martedì 28 Maggio 2024
HomeCronacaArzano. La polizia locale intercetta e sequestra auto rubata: era stata "clonata"

Arzano. La polizia locale intercetta e sequestra auto rubata: era stata “clonata”

A destare i sospetti degli agenti della polizia locale di Arzano è stata una Alfa Romeo Giulietta ferma in sosta alla via Capitano Silvestro ad Arzano con evidenti segni di effrazione.
Il veicolo, simile a quello in uso alle forze di polizia, all’atto dell’intervento e interrogazione in banca dati non risultava essere da ricercare.
Ciò però non ha convinto gli agenti diretti dal comandante Biagio Chiariello che hanno prelevato la stessa in quanto già notata spesso sul territorio in particolari zone attenzionate dalle pattuglie presso gli alloggi popolari.
Convocato in caserma l’intestatario della targa, un uomo di Napoli, questi si è presentato con un’altra Alfa Romeo Giulietta identica a quella ritrovata.
Insomma, un clone e quindi esistevano due auto in giro, sia come modello che come targa.
Periziato il veicolo dal telaio è risultato essere rubato e posto sotto sequestrato a disposizione dell’Autorità Giudiziaria con denuncia dei reati previsti ed avviate le procedure per restituire l’auto al legittimo proprietario.
Intanto continuano i sequestri dei veicoli e sanzioni al codice della strada nei confronti degli automobilisti indisciplinati da parte della polizia locale con oltre cento verbali in una settimana.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche