lunedì 4 Marzo 2024
HomePoliticaCalze e buoni libro consegnate da Sant'Anastasia Loading, Psi, Sant'Anastasia Libera, Una...

Calze e buoni libro consegnate da Sant’Anastasia Loading, Psi, Sant’Anastasia Libera, Una Città in Salute, PD e Verdi

Arriva l’Epifania… della cultura. Stamattina per il giorno della befana, il movimento politico Sant’Anastasia Loading (Psi, Sant’Anastasia Libera, Una Città in Salute) insieme al Partito Democratico e Verdi per l’Europa, hanno consegnato alcune calze ai bambini del territorio, insieme a dei buoni da spendere in libri e/o materiale scolastico. Investire nella cultura per noi è la priorità, perché solo investendo nelle nuove generazioni possiamo dare un futuro alla nostra città. La cultura è l’unico strumento civile, pacifico per azzerare ogni differenza, ogni divergenza. La buona politica deve assolutamente puntare sui giovani, nel commercio locale e nel terzo settore. È da qui che dobbiamo rilanciare la Ho crescita e il risveglio della nostra comunità. Buona befana a tutti.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche