sabato 23 Ottobre 2021
HomePoliticaClemente: 'Grave che si usi università per campagna elettorale'

Clemente: ‘Grave che si usi università per campagna elettorale’

Napoli. “Leggo che tra le liste a sostegno di Gaetano Manfredi c’è chi utilizza mezzi, canali e risorse dell’Università di Napoli Federico II per fare campagna elettorale all’ex rettore: questo non è accettabile”. Lo dichiara la candidata sindaco di Napoli Alessandra Clemente. “Il professor Bruno Amato – aggiunge Clemente – sostiene di essere incappato in un errore dettato dall’inesperienza politica, nonostante già candidato nel 2011 nelle liste del Pdl a sostegno di Gianni Lettieri. Un dato non trascurabile che getta ulteriori ombre su una candidatura, quella di Manfredi, finora caratterizzatasi per eterogeneità e incompatibilità politica tra le liste a suo sostegno. É grave – continua la candidata – che una istituzione pubblica come l’Università, che dovrebbe essere lasciata fuori dagli interessi politici particolari, venga utilizzata come una cassa dalla quale pescare voti come se fosse un potentato personale.
Che senso ha creare un fascicolo da consegnare a Manfredi, entro il quale segnalare i professori della Federico II che lo sostengono, le loro posizioni accademiche e quanti voti sono disposti a portare alla sua candidatura? Questa – conclude – ha tutta l’aria di essere una schedatura da fare tra i sostenitori di Manfredi all’interno dell’Università, una lista di “eletti” da far valere per una finalità di cui onestamente, mossi da buonafede o forse da ingenuità, ci sfugge il senso”.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti