lunedì 20 Maggio 2024
HomeCronacaCocaina e bilancino di precisione, arrestata pusher - corriere

Cocaina e bilancino di precisione, arrestata pusher – corriere

VOLLA. Cocaina e bilancino, arrestata  per detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio Vincenza Matarazzo, 42enne di Volla, già nota alle forze dell’ordine. Più che una pusher, la donna era molto probabilmente un corriere della droga.

Secondo gli inquirenti, infatti, la donna trovata in possesso di una grossa dose di cocaina ancora in pietra – la dose, 25 grammi confezionata sottovuoto, doveva poi essere tagliata e lavorata prima di finire sulla piazza di spaccio – molto probabilmente la stava consegnando a terzi quando è stata fermata. Inoltre, nell’altra tasca del giubbino aveva altri 5 grammi, questi ultimi però già pronti per lo spaccio. In tasca portava anche un minuscolo bilancino di precisione, un formato tascabile piccolo quanto uno specchietto da borsa. Quel ‘panetto’ di cocaina grezzo ancora da lavorare, di soli 25 grammi, sarebbe andato forse già il mattino dopo nella piazza di spaccio per fruttare fino a 5mila euro. La donna, arrestata l’altra sera nei pressi della sua abitazione, in via Alfieri, nell’area di residenza popolare delle Iacp, lo scorso fine settimana era stata denunciata per furto aggravato di energia elettrica nel corso dei controlli dei carabinieri e tecnici Enel. Un’operazione che portò allo scoperto un’intera palazzina – 23 su 24 famiglie denunciate – allacciate abusivamente alla condotta centrale dell’Enel.

Quando è stata fermata e controllata dai militari della locale stazione, la donna non ha opposto nessuna resistenza. Anzi, consapevole del grosso bottino che portava addosso, avrebbe ammesso di avere “la roba addosso” e, pertanto, di non azionare sirene ed è salita nell’auto con i carabinieri. Dopo l’iter in caserma la donna è stata sottoposta agli arresti domiciliari in attesa di rito direttissimo.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche