giovedì 29 Settembre 2022
HomePoliticaE' Marco Castaldo il nuovo segretario del PSI anastasiano

E’ Marco Castaldo il nuovo segretario del PSI anastasiano

SANT’ANASTASIA. E’ stato eletto questa mattina all’unanimità, nella sezione del Psi locale, il nuovo segretario: l’avvocato Marco Castaldo. “Essere il segretario di un Partito che ha fatto la storia della politica italiana è un onore”, il suo primo commento.

Ritorna ad essere il segretario del Partito Socialista Italiano della sezione di via Mario De Rosa a Sant’Anastasia l’avvocato Marco Castaldo. Classe 1974, anastasiano d’origine, il neo segretario dopo l’assemblea tenutasi domenica 24 febbraio, questa mattina è stato eletto all’unanimità dal direttivo del Partito. Castaldo, da anni, è una delle colonne portanti della locale sezione, sin dai primissimi tempi da quando decise, molti anni addietro, di sposare i “valori socialisti”. Il direttivo del PSI, soddisfatto dichiara: “Marco Castaldo è un giovane professionista anastasiano, da anni attivo all’interno del Partito. E’ stato già un ottimo segretario ed ora torna nello stesso ruolo. Saprà bene farsi portavoce ed interprete delle decisioni prese dalla comunità socialista anastasiana”. Orgoglioso e sicuramente determinato a svolgere il suo compito in maniera impeccabile è Castaldo, che dichiara: “E’ doveroso da parte mia, ringraziare tutti per la stima e la fiducia accordatami. Essere il segretario di un Partito che ha fatto la storia della politica italiana è un onere ma soprattutto un onore”. Il segretario spiega: “Il mio impegno sarà rivolto esclusivamente al bene e all’interesse della sezione e mai a quello personale, sempre nel rispetto dei valori che sono le fondamenta del PSI”, continua: “per svolgere un buon lavoro è necessaria la collaborazione di ogni membro del Partito”. Infine Castaldo conclude: “Credo in una sezione socialista che parli al plurale e mai al singolare”.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti