martedì 16 Aprile 2024
HomeCronacaFunerali show Casamonica, interdittiva antimafia per i "patron" delle agenzie funebri napoletane

Funerali show Casamonica, interdittiva antimafia per i “patron” delle agenzie funebri napoletane

Calvizzano. Interdittiva antimafia per la ditta funebre “Eredi Cesarano” che organizzarono il funerale show dei Casamonica. I complimenti del Ministro Salvini

Dopo lo scioglimento del Comune di Calvizzano per infiltrazioni e condizionamenti di tipo mafioso è stato dato un altro segnale di legalità sul territorio, questa volta è il turno dell’agenzia funebre “Eredi Cesarano”, “patron” dei funerali napoletani. La “Cesarano” di Calvizzano è ritenuta dagli inquirenti vicino al sodalizio criminale “Nuvoletta-Polverino” di Marano di Napoli. Non solo loro, ma anche i parenti con sede a Castellammare di Stabia sono ritenuti vicino  al clan D’Alessandro. Gli “Eredi Cesarano” hanno ricevuto l’interdittiva antimafia, cioè non potranno più organizzare funerali. Su segnalazione al Prefetto di Napoli da parte del presidente della Commissione straordinaria Vice Prefetto Luca Rotondi, a notificare il provvedimento Biagio Chiariello della Commissione prefettizia, con gli agenti e ufficiali del locale Comando Polizia Locale. La ditta funebre è ricordata, anche per aver organizzato il funerale show dei Casamonica nel 2015, con annessa carrozza “lussuosa”. Inoltre sono in corso gli accertamenti per la verifica sul pagamento dei diritti di affissione da parte della ditta. Per l’operazione arrivano i complimenti del Ministro dell’Interno Matteo Salvini.

 

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche