giovedì 30 Maggio 2024
HomePoliticaIl consigliere Di Fraia stasera incontra i cittadini di Capodivilla

Il consigliere Di Fraia stasera incontra i cittadini di Capodivilla

SANT’ANASTASIA. Il consigliere Alfonso di Fraia incontra i cittadini nel cuore del centro storico
Tra la gente e per la gente. Il consigliere uscente Alfonso Di Fraia sceglie il quartiere Capodivilla per incontrare i cittadini. L’appuntamento è alle 18 di oggi, giovedì 16 maggio, nei pressi del “Bar Ciccillo”, con il candidato sindaco Lello Abete, primo cittadino uscente, e gli altri candidati al Consiglio Comunale della lista “Cuore Anastasiano”.
“Ho voluto che il mio primo incontro pubblico, quello in cui presento ufficialmente la mia candidatura, avvenisse nel quartiere dove ho trascorso la mia infanzia e che è di fatto il cuore del centro storico di Sant’Anastasia” – dice il consigliere Di Fraia.
Sul quartiere Capodivilla, l’amministrazione Abete ha investito molto in termini di risorse e progetti e di recente via Porzio è stata riqualificata. «Ma non finisce qui – aggiunge Di Fraia – perché in questi ultimi cinque anni l’impronta dell’amministrazione si è vista, ma si vedrà ulteriormente se i cittadini anastasiani ci confermeranno il mandato domenica 26 maggio. Per me è una priorità, sono legatissimo a questa zona e ho sentito quasi come un dovere morale lavorare affinché si facesse qualcosa per il quartiere dove sono cresciuto, cominciando dalle piccole cose: anche una fioriera, un paletto, un minimo di arredo urbano è servito e servirà ad allontanare i tempi dell’anarchia che Capodivilla ha conosciuto».
“Un quartiere difficile”, lo definisce il consigliere Di Fraia. “La verità – continua – è che la riqualificazione di Capodivilla ha rappresentato un sogno per le ultime cinque amministrazioni comunali ma nessuno è riuscito a portarla a termine. Noi abbiamo iniziato e i risultati ci sono, del resto nessun consigliere comunale aveva provato a calarsi davvero nei problemi reali e quotidiani di questa zona, ma io l’ho fatto e ne sono fiero. Però c’è ancora molto da recuperare e questa continuerà ad essere tra le mie priorità nei prossimi cinque anni”.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche