giovedì 23 Settembre 2021
HomeCronacaIncidente in costiera morta 20enne, il fidanzato positivo ad alcol e droga

Incidente in costiera morta 20enne, il fidanzato positivo ad alcol e droga

MASSA LUBRENSE- SORRENTO. Tragedia in costiera, auto si ribalta e muore giovane inglese domiciliata a Sorrento. Il fidanzato positivo ad alcol e droga.

Tragedia a Massa Lubrense questa mattina presto, in un incidente stradale è morta una ragazza di 20 anni. La giovane, in compagnia del suo fidanzato, stava facendo ritorno da una discoteca, quando la macchina di lui ha urtato il muretto di delimitazione in via Partenope e si è ribaltata. La ragazza, di origine inglese ma domiciliata a Sorrento, ha perso la vita mentre il ragazzo, un 21enne sorrentino, è stato arrestato dai carabinieri. Il 21enne è stato trasportato in ospedale e dalle analisi ematiche è risultato positivo ad alcol (un tasso alcolico pari a 1,7 g/l ), alla cocaina e alla cannabis. Arrestato quindi per omicidio stradale è stato posto ai domiciliari. L’auto è stata sequestrata.

 

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti