mercoledì 28 Ottobre 2020
Home Politica Legambiente al Comune di Saviano: "Timori per sperimentazione 5 G alla...

Legambiente al Comune di Saviano: “Timori per sperimentazione 5 G alla Traversa Sena”

Saviano – Legambiente IRIDE scrive al Comune di Saviano ricordando che eventuali installazioni di impianti tecnologici 5 G sono attività di sperimentazione per le quali non può essere violato il principio di preventiva cautela per la tutela della salute e dell’ambiente. Raccogliendo i timori dei residenti della Traversa Sena per la preannunziata installazione per la telefonia mobile, chiede tra l’altro di “conoscere gli interventi previsti in ambito comunale in termini di strutture e aree interessate al 5 G; la consistenza delle infrastrutture convenzionali per la telefonia mobile allo stato presenti (ad es 2G, 3G, 4G) e quella delle eventuali infrastrutture deputate alla trasmissione elettrica in alta tensione cumulabili in termini di emissione”. Infine Legambiente IRIDE evidenzia che ad oggi non risultano note alla comunità scientifica univoche implicazioni per la mancanza di adeguati studi di riferimento.

L’Amministrazione Addeo, tramite l’Assessore all’Ecologia Luigi Cappella, aveva dato notizia di un incontro con il Gestore interessato, ma ad oggi ignoti gli esiti.

- Advertisement -

Il Comune di Saviano non ha un regolamento per la individuazione di specifiche zone dove posizionare impianti radioelettrici come in tal senso riconosciuto, per contenere l’esposizione delle persone ai campi elettromagnetici, dalla Corte Costituzionale con la sentenza n 307/2003. Inoltre non è dotato del Piano Urbanistico Comunale, quest’ultimo a 16 anni dall’approvazione della Legge regionale n 16/2004 e 9 anni dal regolamento n 5/2011. Negli ultimi anni sul territorio savianese, già gravato dall’attraversamento anche in prossimità di civili abitazioni degli elettrodotti ENEL, realizzati numerosi impianti di telefonia mobile tanto più perché essi non assimilati alle normali costruzioni edilizie e considerati opere di urbanizzazione primaria e di pubblica utilità dal Decreto Gasparri del 2002.

- Advertisement -
- Advertisment -
- Advertisment -

Articoli recenti

Rifiuti rimossi nel Parco nazionale del Vesuvio dopo segnalazioni dell’app Sma Campania

San Giuseppe Vesuviano, rifiuti: le segnalazioni dell'app Sma Campania nel Parco nazionale del Vesuvio Il fenomeno dell'abbandono dei rifiuti purtroppo non è mai smesso. Anche...

Sequestrati 139mila dispositivi antiCovid non a norma, moltissimi erano per bimbi

Arzano (Napoli). Nuovo importante sequestro operato dai militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Napoli, nell’ambito dei servizi di controllo sull’osservanza delle...

Di Matola segretario di Una Città in salute, ecco le altre nomine

Sant'Anastasia. In un periodo storico estremamente difficile, da mesi in lotta contro un virus che mette a dura prova la salute e l’economia di...

Marigliano. È scomparso Giuseppe, il fratello: “Siamo disperati, aiutateci a trovarlo”

Marigliano. Da ieri non dà notizie di se e la famiglia è molto preoccupata, tanto che il fratello lancia un disperato...

Ottaviano, il sindaco scrive a Conte: «Subito l’Esercito per riaprire tutto in sicurezza»

Ottaviano. Riaprire tutto in sicurezza, impiegare 6000 militari dell’Esercito con poteri di polizia giudiziaria, limitare i tamponi ai sintomatici, far gestire i tamponi a...
- Advertisment -