giovedì 29 Luglio 2021
HomeCronacaNell'agriturismo la base dello spaccio di armi e droga, 11 arresti: ecco...

Nell’agriturismo la base dello spaccio di armi e droga, 11 arresti: ecco i nomi

SAVIANO. Traffico di droga, spaccio e armi. La base logistica degli affari era un agriturismo con centro benessere: 11 misure cautelari eseguite dai carabinieri stamani. 

Blitz dei Carabinieri della Compagnia di Nola per l’esecuzione di un’Ordinanza di Custodia Cautelare emessa dal gip di Napoli, su richiesta della locale Direzione Distrettuale Antimafia, a carico di 11 persone ritenute, a vario titolo, responsabili di associazione finalizzata al traffico di stupefacenti, spaccio e detenzione illegale di armi. Smantellato gruppo criminale che aveva la sua base a Saviano in un’area con un agriturismo.
Dalle prime ore della mattinata, in Nola (NA), Saviano (NA), Scisciano (NA) e Marigliano (NA), a conclusione di un’articolata e complessa attività investigativa, i militari del Nucleo Operativo della Compagnia Carabinieri di Nola – supportati da ulteriori reparti specializzati dell’Arma – hanno dato esecuzione a carico delle persone di cui in elenco ai cautelari restrittivi in carcere e agli arresti domiciliari emessi lo scorso 23 ottobre dal Gip del Tribunale di Napoli.

Contestualmente, i Militari hanno proceduto al sequestro preventivo di beni immobili e conti correnti bancari nella disponibilità degli indagati per un valore complessivo stimato in oltre 2 milioni di euro.

L’indagine, diretta e coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia della Procura della Repubblica di Napoli, ha disvelato attraverso intercettazioni ambientali e telefoniche una intensa attività di traffico di stupefacenti, principalmente di cocaina lavorata in cristalli di crack, evidenziando l’esistenza di una organizzazione articolata e della trama dei rapporti di fornitura e rivendita della organizzazione stessa, operante principalmente  nel Comune di Saviano e nelle aree limitrofe.

Tra i beni immobili sottoposti a sequestro, la base logistica del sodalizio e dell’attività di spaccio, localizzata  in una vasta area privata di circa 12 kmq sita nel Comune di Saviano (NA), alla Via Torquato Tasso n. 35/b, di proprietà del soggetto individuato come figura apicale della organizzazione Luigi FURINO (classe 75).

All’interno del perimetro dell’immobile, circondato da un vero e proprio parco, una sorta di zoo con animali, anche esotici, un parco acquatico e centro benessere.

Parimenti significativa la circostanza emersa dalle attività tecniche, dell’abitudine da parte di alcuni degli assuntori di pagare con prestazioni sessuali in favore degli indagati la sostanza stupefacente.

I destinatari dei provvedimenti cautelari sono:

  1. FURINO Luigi, cl.75, residente in Saviano (NA) – misura della custodia cautelare in carcere;
  2. SAVIO Andrea, cl.94, residente in Saviano (NA) – misura della custodia cautelare in carcere;
  3. BASILE Salvatore, cl.72, residente in Saviano (NA) – misura della custodia cautelare in carcere;
  4. BUONINCONTRI Michele, cl.91, residente in Saviano (NA) – misura della custodia cautelare in carcere;
  5. GIOIA Giovanni, cl.65, residente in Saviano (NA) – misura della custodia cautelare in carcere;
  6. MARTINIELLO Antonio, cl.83, residente in Scisciano (NA) – misura della custodia cautelare in carcere;
  7. MARTINIELLO Carmine, cl.62, residente in Scisciano (NA) – misura della custodia cautelare in carcere;
  8. PIEZZO Cristiano, cl.79, residente in Marigliano (NA) – misura della custodia cautelare in carcere;
  9. SCOTTI Sabato, cl.77, residente in Saviano (NA) – sottoposto ad arresti domiciliari;
  10. ACACIO Luigi,1981, residente in Saviano(NA) – sottoposto ad arresti domiciliari;
  11. FERRARA Pasquale, cl.73, residente in Nola, sottoposto ad arresti domiciliari.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti