sabato 20 Luglio 2024
HomePoliticaOmissione d'atti d'ufficio, Bobbio e Catapano (An) denunciano il responsabile dell'ufficio tecnico

Omissione d’atti d’ufficio, Bobbio e Catapano (An) denunciano il responsabile dell’ufficio tecnico

SAN GIUSEPPE VESUVIANO. – Alleanza nazionale denuncia il responsabile dell’ufficio Tecnico. L’esposto contro l’architetto De Angelis è stato presentato dal consigliere comunale, Luigi Bobbio e dal capogruppo consiliare Vincenzo Catapano per omissione d’atti d’ufficio.
Dalla denuncia si legge che il 20 giugno Bobbio e Catalano avevano protocollato diverse richieste al responsabile dell’ufficio Lavori Pubblici ed Urbanistica. Il 20 luglio poi arrivavano alcune risposte da diversi dipendenti dell’Utc mentre l’architetto De Angelis era in ferie, in seguito l’11 ottobre il funzionario ha risposto con una nota senza però allegare i documenti che i due esponenti di An avevano presentato. In particolare “quelli della ditta aggiudicatrice della R.S.U., appalto oggetto di
nota antimafia da parte dei Prefetti di Napoli e Milano”, si legge nella denuncia, “Si notava un forte atteggiamento omissivo, in quanto erano trascorsi da un bel po’ i famosi 30 giorni. In piu’ di un’occasione si e’ cercato di avere un chiarimento ma il funzionario era spesso negli uffici del Consulente Tecnico, in seguito dopo tanti tentativi si e’ riusciti ad incontrare il Funzionario e a fargli presente che erano passati 150 giorni e si faceva notare la sfacciata violazione del regolamento, e dopo uno scontro verbale aggiungeva che se era necessario si sarebbe rivolto alle forze dell’ordine”. In seguito il consigliere Catalano si è rivolto al segretario generale del Comune, che gli ha ricordato il limite di 30 giorni entro i quali avrebbe dovuto prendere visione degli atti e gli ordinava di rilasciare la
documentazione richiesta. “Il comportamento omissivo di questa Amministrazione comunale è causa di un’antigiuridicità latente e fortemente diffusa – hanno dichiarato Bobbio e Catapano – per tanto riteniamo opportuno che si intervenga sciogliendo questa stessa Amministrazione, per ripristinare i canoni di legalità necessari”.

Sostieni la Provinciaonline

Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permettete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi. Clicca qui e aiutaci ad informare ⬇️.

Gabriella Bellini
Gabriella Bellini
Gabriella Bellini è nata a Tropea (VV), giornalista professionista dal 2003, ha cominciato a lavorare nel 1994 nella redazione giornalistica di Televideo Somma, ha collaborato con Tele Oggi, Il Giornale di Napoli, Il Mattino, il Corriere del Mezzogiorno (dorso campano del Corriere della Sera), Cronaca Vera, Retenews, è stata redattore del settimanale Metropolis (poi diventato quotidiano) e di Cronache di Napoli. Ha condotto un programma di informazione e approfondimento su Radio Antenna Uno. Nel febbraio 2007 ha creato con altri colleghi il sito web laprovinciaonline.info di cui è il direttore. Dal 2017 è componente della Commissione Pari Opportunità dell'Ordine dei Giornalisti della Campania Nel 2009 ha ottenuto il prestigioso riconoscimento all’Impegno Civile del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, destinato ad un giovane cronista che si “sia distinto nel suo lavoro sul tema della diffusione della Cultura della Legalità” ottenendo così il premio nazionale “Per la Cultura della Legalità e per la Sicurezza dei Cittadini”. Nel 2012 il Premio internazionale Città di Mariglianella “Gallo d’Oro” per i “numerosi reportage sui temi della povertà e dell’emarginazione”. Nel 2013 il premio “Città di Saviano, giornata per la legalità” per “L'impegno profuso a favore della promozione e diffusione dei valori della legalità". Nel 2015 menzione speciale “L’ambasciatore del sorriso” per “L’instancabile attività di reporter, votata a fotografare con sagacia le molteplici sfaccettature della nostra società”. Nel 2016 il Premio “Antonio Seraponte” con la seguente motivazione “Giornalista professionista sempre presente e puntuale nel raccontare i fatti politici e di cronaca. In poco più di un decennio a suon di bravura ha ottenuto prestigiosi riconoscimenti per essersi distinta su temi importanti come la diffusione della cultura della legalità, della sicurezza dei cittadini e per l’impegno sui temi della povertà e dell’emarginazione”. Nel 2019 il premio Napoli Cultural Classic "Donna straordinaria, esponente della stampa locale che attraverso la sua autentica e graffiante penna racconta il nostro territorio anche fuori dai confini. Sempre attenta alla realtà politico-sociale che analizza con puntualità e chiarezza, riesce a coniugare la divulgazione al grande pubblico con l'obiettività suggerita dalla grande esperienza umana che l'accompagna". Nel 2022 Premio di giornalismo “Francesco Landolfo”

Articoli recenti

Rubriche