mercoledì 5 Ottobre 2022
Homedal MondoPeggiorano le condizioni di salute della regina Elisabetta, i medici: "Siamo preoccupati"

Peggiorano le condizioni di salute della regina Elisabetta, i medici: “Siamo preoccupati”

E’ allarme nel Regno Unito per l’aggravamento delle condizioni della 96enne regina Elisabetta, annunciate da Buckingham Palace.

La sovrana, mostratasi in pubblico in piedi ma fragile due giorni fa nella residenza scozzese di Balmoral per il passaggio di consegne alla testa del governo britannico fra Boris Johnson e Liz Truss, premier numero 15 dei suoi 70 anni di regno, era stata già costretta ieri a rinunciare a una riunione virtuale.

“In seguito a una nuova valutazione del suo stato questa mattina, i dottori della Regina hanno espresso preoccupazione e raccomandato che ella rimanga sotto sorveglianza medica”, si legge nella nota di palazzo. La corte precisa che Sua Maestà resta “a riposo a Balmoral” e che i suoi familiari più stretti, a partire evidentemente dall’erede al trono Carlo, sono stati informati.

 

“Tutto il Paese preoccupato” per le notizie sullo stato di salute della regina Elisabetta II. Lo ha detto la neo primo ministro britannica Liz Truss.

Il principe Carlo, erede al trono britannico, è giunto nella residenza scozzese di Balmoral con la consorte Camilla per stare vicino alla regina Elisabetta, le cui condizioni si sono aggravate nelle ultime ore. Lo
riportano i media, precisando che anche il principe William, primogenito del 73enne Carlo e secondo in linea di successione, è partito da Londra per raggiungere la Scozia.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti