venerdì 14 Giugno 2024
HomeCronacaPiazzolla. Andrea camminava sul ciglio della strada travolto e ucciso a 19...

Piazzolla. Andrea camminava sul ciglio della strada travolto e ucciso a 19 anni

PIAZZOLLA DI NOLA. Travolto e ucciso a piedi. Si chiamava Andrea Giugliano, il 19enne deceduto sul colpo ieri sera a seguito di un gravissimo incidente stradale. Il ragazzo, residente a Terzigno, stava tornando a casa, era piedi, in via Vittorio Veneto, all’altezza del civico 175.

Lungo il ciglio della strada all’improvviso, alle spalle del 19enne è sopraggiunta un’auto, una Fiat Freemont – alla guida un uomo di 39 anni di Tufino, commercialista, sposato – che lo ha letteralmente travolto e ucciso sul colpo. Andrea, la vittima, non ha avuto il tempo di capire cosa stesse succedendo: d’un tratto è stato sbalzato dall’impatto con l’autovettura finendo diversi metri più avanti sull’asfalto. Gravissimo e fatale lo schianto che non ha lasciato possibilità di vita al giovanissimo di Terzigno che è morto sul colpo. Sul posto sono giunti i carabinieri della stazione di Piazzolla di Nola e un’ambulanza del 118 ma per Andrea Giugliano non c’era più nulla da fare. Dai controlli eseguiti dai militari dell’arma i documenti di del commercialista sono risultati in regola. L’uomo è stato in seguito sottoposto al test alcolemico risultato, quest’ultimo negativo. Sequestrata la Fiat Freemont per le indagini: i dati forniti dalla scatola nera dell’auto saranno determinanti per verificare tutte le responsabilità dell’incidente che è costato la vita al 19enne Andrea Giugliano. La salma della vittima è al momento alla Medicina legale del II Policlinico di Napoli per l’esame autoptico. Solo dopo l’indagine sul corpo del giovane la famiglia potrà riavere la salma per i funerali e dare l’ultimo saluto ad Andrea.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche