mercoledì 24 Aprile 2024
HomeCronacaPistola carica e 100 cartucce, arrestata nonna col braccio armato

Pistola carica e 100 cartucce, arrestata nonna col braccio armato

TORRE ANNUNZIATA. Anziana trovata in possesso di una pistola semiautomatica carica e almeno cento cartucce nascoste per casa: arrestata dai carabinieri.

La scoperta è stata fatta oggi pomeriggio nel corso di un controllo e una serie di perquisizioni che hanno interessato il territorio svolta dai carabinieri di Torre Annunziata in collaborazione con il Nucleo Cinofili di Sarno.  Ed è così che nelle perquisizioni eseguite dai militari dell’arma è stata arrestata la 69enne Anna Dorato. Nella sua abitazione è stata trovata una pistola semiautomatica calibro 9 con matricola abrasa e 15 cartucce nel caricatore, nonché, nascoste in vari luoghi della sua abitazione, ulteriori 86 cartucce dello stesso calibro.

La donna risulta imparentata con elementi contigui al clan camorristico Gallo-Cavalieri e deve rispondere della detenzione illegale di un’arma da fuoco, oltre ad un centinaio di munizioni, ricettazione dell’arma stessa, risultata clandestina.

Anna Dorato subito dopo l’arresto  è stata sottoposta a giudizio con rito direttissimo ed è stata condannata a 2 anni di reclusione con pena sospesa.

Nell’ambito delle operazioni svolte dai carabinieri sono state arrestate in flagranza altre due persone per evasione dagli arresti domiciliari e controllate – e perquisite – le abitazioni di alcuni soggetti sottoposti a misure restrittive cautelari in zone ad alto indice di criminalità: “Largo Genzano”, “Rione Poverelli”, “Parco Penniniello”, “Provolera”. Sono stati segnalati alla Prefettura  sei soggetti assuntori di stupefacenti e comminate numerose contravvenzioni per infrazioni al Codice della Strada.

 

 

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche