venerdì 27 Gennaio 2023
HomeAttualitàPomigliano, 'Festa dell'Albero' a Masseria Mattiello: "Non poteva diventare una nuova Terra...

Pomigliano, ‘Festa dell’Albero’ a Masseria Mattiello: “Non poteva diventare una nuova Terra dei Fuochi”

Pomigliano. La “Festa degli Alberi” a Masseria Mattiello si è trasformata in una vera e propria “festa sociale” perchè la cura e il rispetto degli alberi rappresentano il progresso civile, ecologico ed economico di un popolo. Un’iniziativa che ha assunto un valore ancora più importante perchè svolta in un quartiere simbolo di Pomigliano che per anni è stato oggetto di degrado, abbandono e sversamenti illeciti di rifiuti e che ha visto una nuova alba grazie al “Comitato MassAria Mattiello”. La piantumazione di alberi di ulivi, simbolo di pace, è stata anche l’occasione di lanciare un messaggio proprio di pace per la terribile guerra in atto tra Russia e Ucraina. Particolarmente significativo, inoltre, il lancio dei semi sul prato da parte dei bambini, come dire: “il futuro che pone le basi per un nuovo futuro sempre più green e sostenibile”.

A supportare gli instancabili attivisti del Comitato, Sergio Costa e Carmela Auriemma del Movimento 5 Stelle che da sempre sostengono le loro iniziative, il comandante della polizia locale Luigi Maiello figura simbolo della lotta alle ecomafie e agli ecoreati, e don Salvatore Romano che ha “benedetto” la nuova piantumazione e ha doverosamente ricordato il dramma che sta vivendo Ischia in queste terribili ore.

Entusiasta Antonio Mattiello, presidente del “Comitato MassAria Mattiello”: “Giornata stupenda e voglio ringraziare tutti i membri del Comitato, i rappresentanti delle istituzioni Sergio Costa e Carmela Auriemma che mai ci hanno abbandonato e il comandante Maiello. Questa terra per anni è stata dimenticata da tutti ma non potevamo permettere che “casa nostra” diventasse una nuova Terra dei Fuochi”.

“Piantumare ulivi, in un luogo che per anni è stato abbandonato a sversamenti e degrado, ha un enorme significato. Farlo insieme a dei bambini che rappresentano il nostro futuro è stato ancora più emozionante e divertente. Il loro entusiasmo ci carica di responsabilità perché l’amore che nutrono per la natura va alimentato e coltivato, per restituirgli un mondo migliore dove l’essere umano interagisce e coesiste con la natura tutelandola e proteggendola. Ci tengo a ringraziare e sottolineare l’enorme operato del comitato MassAria Mattiello che da anni lotta per restituire valore e dignità all’intera area e per avermi invitata a questa “festa” insieme a Sergio Costa e il comandante Luigi Maiello. Questo luogo è il simbolo delle rivoluzioni che si possono ottenere con l’attivismo civico” – le parole della deputata Carmela Auriemma.
Per Sergio Costa questa “festa” ha determinato una riconquista di un territorio che era stato devastato dai rifiuti. Nel video il suo intervento:

 

 

 

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti