lunedì 26 Settembre 2022
HomePoliticaPomigliano. Tassazione contenuta su casa e rifiuti, agevolazioni e incentivi

Pomigliano. Tassazione contenuta su casa e rifiuti, agevolazioni e incentivi

POMIGLIANO D’ARCO. Tassazione contenuta su casa e rifiuti, agevolazioni e incentivi per chi conferisce nell’isola ecologica e si munisce di impianti di compostaggio domestico. Irpef invariato.

Il sindaco Lello Russo: «Siamo riusciti tra tutte le difficoltà a non gravare sulle tasche dei cittadini, dando anche piccoli segnali di inversione di tendenza».

Tariffe contenute  per Tasi e Tari, addizionale Irpef invariato, fondi stanziati per marcare l’inversione di tendenza e premialità per i cittadini. «Siamo riusciti, nonostante le difficoltà in cui versano oggi i Comuni del Sud, e il nostro non fa eccezione, a contenere la pressione fiscale a carico dei cittadini – dice il sindaco Lello Russo – e a dare piccoli segnali che forse ora appaiono impercettibili ma che nel complesso peseranno non poco sul totale». L’aliquota Tasi sarà applicata per la prima casa al 2, 1 per mille (non al massimo di 2, 5), non sarà applicato l’addizionale dello 0, 8 per mille e per la seconda abitazione si è riusciti a contenerla allo 0,9 per mille. «Gli inquilini non pagheranno alcuna tassa e una leggera riduzione riguarda anche i proprietari» – spiega Russo. Novità anche per la tassa sui rifiuti urbani: il Comune di Pomigliano d’Arco ha stanziato 180 mila euro destinati ad ottenere tre obiettivi: 80 mila di essi serviranno ad alleggerire il carico fiscale per i cittadini, 50 mila saranno destinati all’acquisto di buoni spesa per i cittadini che accumuleranno punti conferendo ingombranti e altre tipologie di rifiuti nell’isola ecologica, buoni che potranno essere utilizzati in supermercati cittadini. I rimanenti 50mila saranno destinati in forma di premialità a quei cittadini che smaltiranno la frazione organica attrezzandosi con piccoli impianti di compostaggio domestico.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti