mercoledì 22 Maggio 2024
HomePoliticaRubina Allocca (Svolta Popolare): "Nel nuovo Statuto occupazione, famiglie, disabili"

Rubina Allocca (Svolta Popolare): “Nel nuovo Statuto occupazione, famiglie, disabili”

SOMMA VESUVIANA. Ieri in Consiglio Comunale è stato raggiunto un risultato importantissimo per l’Ente comunale.
Dopo ben 29 anni è stato approvato un nuovo Statuto Comunale.
Viva soddisfazione è stata espressa dal Gruppo Svolta Popolare attraverso le parole del consigliere Rubina Allocca, nonché presidente della commissione, che dichiara: “Con l’approvazione del nuovo Statuto comunale abbiamo raggiunto una Svolta epocale per i nostri cittadini. Il precedente Statuto risale al 1991. Infatti, dopo tanti anni era necessaria un’azione di adeguamento sul piano normativo lo statuto comunale del nostro ente locale territoriale. Negli articoli che lo compongono sono stati trattati temi e strumenti importantissimi, dalla tutela delle famiglie, alla valorizzazione del ruolo degli anziani a quella dell’aggregazione sociale, al delicato tema dei disabili, ma anche allo sviluppo economico e all’occupazione. Si dà la possibilità ai cittadini di partecipare alla vita politica della Città attraverso richieste di informazioni, proposte, petizioni, questionari ecc. Questi solo alcuni degli argomenti trattati del nuovo Statuto. Oltre ai colleghi consiglieri della commissione speciale Nocerino, Di Pilato, Granato A. Scala hanno collaborato alla realizzazione l’Architetto dott. Antonio Terracciano, il prof. Domenico Parisi, la Dott.ssa Mariarca Reale e l’archivista M° Alessandro Masulli”.
L’approvazione di questo importante atto dimostra ancora una volte, se ce ne fosse bisogno, che tutti gli sforzi del gruppo Svolta Popolare sono rivolti al miglioramento della vita dei propri concittadini.
Uno statuto adeguato alle nuove normative che renda più facile e intellegibile la vita amministrativa dell’Ente.
Altro, ma non secondario, importante risultato raggiunto è stato lo sblocco dei condoni e la modifica al Regolamento Comunale per le esecuzioni di scavi su suolo pubblico. Svolta popolare si conferma ancora una volta dalla parte dei cittadini.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche