martedì 18 Giugno 2024
HomeCronacaTerra dei Fuochi, nuovi controlli dell'Esercito nel Vesuviano e nel Casertano

Terra dei Fuochi, nuovi controlli dell’Esercito nel Vesuviano e nel Casertano

Nuovi risultati del dispositivo posto in campo da Esercito e Forze dell’ordine contro gli illeciti ambientali in Terra dei fuochi, secondo le direttive individuate dall’Incaricato del Ministro dell’interno per il contrasto degli incendi dolosi di rifiuti in Campania. Sequestrati 6 veicoli, 12 le persone denunciate e 71 quelle sanzionate amministrativamente, complessivamente per circa 300.000 euro.

Numerosi i controlli su strada contro lo smaltimento illecito e per la prevenzione di roghi nell’area metropolitana napoletana, a Nola, Striano, Casalnuovo di Napoli, Acerra, Cicciano, Qualiano, Cardito, Ottaviano, Casandrino e Giugliano in Campania. Nell’area casertana, il focus degli interventi ha riguardato Portico di Caserta, Falciano del Massico, Santa Maria Capua Vetere, Teverola, Recale e Aversa. Le pattuglie miste dell’Esercito Italiano e delle Polizie Municipali hanno anche controllato una serie di attività commerciali per verificare il rispetto della normativa in tema ambientale. Nel territorio di Casandrino, in particolare, i pressanti sforzi contro l’abbandono illecito di rifiuti (specie scarti tessili) da parte di pattuglie dell’Esercito congiuntamente ai Carabinieri della stazione di Grumo Nevano hanno fatto registrare una riduzione considerevole di sversamenti, con conseguente diminuzione del rischio incendi.

In parallelo, droni e analisti d’immagini hanno concentrato gli sforzi sui paesi vesuviani, con l’obiettivo di verificare la situazione di fabbriche e/o depositi di materiali tessili sul territorio e pianificare le successive operazioni, fornendo possibili obiettivi alle forze in pattugliamento.

Effettuati anche due acion day interforze: il primo nel triangolo Caserta, Casagiove e San Nicola La Strada; il secondo nell’area tra Giugliano in Campania e Villaricca.

In tale ambito, è stato controllato un capannone a Giugliano in Campania di circa 500 mq che è risultato ospitare un’officina abusiva riconducibile ad un pregiudicato. Nel corso del controllo sono stati rinvenuti circa 270 Kg di tabacchi contraffatti occultati (per quasi 14.000 pacchetti di sigarette) posti sotto sequestro, mentre il pregiudicato è stato tratto in arresto.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche